Se non conoscete o conoscete poco Matera è il momento di fare i turisti in città, con il secondo tour organizzato da ‘’Sei di Matera se…’’ che lascerà per alcune domeniche la piazza virtuale per incamminarsi sulle strade del reale. Con loro il prosindaco Antonio Serravezza, che alterna il volante dell’auto alle sedute da mobile imbottito, alle pedalate per il giro alle camminate salutari un po’ di qua e un po’ di là. Nel secondo tour le tappe della città rupestre più che sotterranea: dalla chiesa della Madonna delle Vergini alla Grotta di Chitaridd. Più avanti il terzo tour dedicato alle chiese e ai campanili. Non siamo ad Agnone, mai i suoni ci sono con tanti scampanii a impulso elettronico e pochi azionati a mano dai sagrestani. Un Pater, un Ave tra arte, amarcord e religiosità-

SI RIPARTE A PIEDI O IN BUS MA SI PARTE

L’estate settembrina ormai ci sta lasciando e stiamo per vivere un nuovo quinquennio amministrativo con un nuovo sindaco e una nuova giunta consigliare. Ottobre ci regalera’ nuove sorprese: il Giro d’Italia e ritornera’ l’ appuntamento domenicale, organizzato dal gruppo social Sei di Matera se…con l’iniziativa TURISTA NELLA MIA CITTA’.

Matera – CHIESA RUPESTRE DI S. MARIA DELLA VAGLIA (o Valle)


L’iniziativa TURISTA NELLA MIA CITTA’ prevede una giornata dedicata ai cittadini materani che vogliono scoprire – o riscoprire – gli straordinari tesori d’arte e storia di Matera. Il primo ciclo di domeniche è terminato con gran successo in piazza San Giovanni da dove ripartira’ il secondo ciclo alla scoperta della città sotterranea. Le domeniche successive saranno dedicate alle escursioni a partire dalla chiesa della Vaglia , le cave di tufo, il Santuario di Santa Maria della Palomba, Grotta di Chitaridd, la Murgecchia, la chiesa rupestre della Madonna delle Vergini, la Cappella di San Giovanni da Matera. A novembre si aggiungera’ una novita’ con il nuovo programma SOTTO IL CAMPANILE alla scoperta dei paesi della Basilicata e dei suoi prodotti tipici, iniziando dal Metapontino per poi risalire lungo le valli dei fiumi che bagnano la nostra regione e quindi salire sui monti del Pollino, del Sirino e del Vulture. Insomma sara’ un periodo ricco di avvenimenti che divertiranno e regaleranno il piacere e la conoscenza del nostro territorio per diventare ambasciatori del popolo lucano. Il programma della prima domenica sara’ pubblicato sulla prima pagina facebook del gruppo Sei di Matera se…dove sara’ possibile prenotarsi.