Un documentario insolito, di cui Matera è protagonista.

E’ #Controcorrente, un reportage on the road, dai toni dell’inchiesta. Una sorta di missione ambientalista racchiusa nel viaggio  di una giornalista e di un economista ambientale di 25 e 26 anni Claudia Carotenuto e Daniele Giustozzi, che hanno deciso di attraversare, conoscere, capire il proprio Paese. I giovani autori e registi attraversano la penisola per raccontare lo stato dell’ambiente e le criticità dell’acqua in Italia, nella sua assenza, presenza e sovrabbondanza.

Il documentario girato nell’estate del 2018 nato dall’idea di un progetto comunitario, non è una produzione cinematografica convenzionale, ma un progetto dal basso. Un’idea che è diventata realtà grazie alla rete e al supporto di una comunità intera.

Dopo il viaggio per documentare, quello per mostrare. Approda nelle sale cinematografiche della Penisola e tappa dopo tappa, sensibilizza lo spettatore.

Venerdì 24 Gennaio, alle ore 21,30 sarà al cinema Piccolo di Matera.

Matera è stata una delle tappe fondamentali del viaggio on the road di Controcorrente, spiegano gli autori. La bellezza dei luoghi, la storia una città incantata e lo stretto legame che intercorre tra gli abitanti di Matera e l’acqua hanno fatto sì che proprio Matera fosse la tappa storica del film. Il palombaro lungo, le case cisterna, i panorami mozzafiato sono state la scenografia delle scene senza dubbio più incantevoli del film.

Questo documentario è stato possibile grazie a centinaia di persone che hanno creduto nel progetto e nel valore sociale che ha e lo hanno finanziato attraverso il crowdfunding. E’ il primo documentario a impatto zero perchè al termine della produzione è stata calcolata la carbon footprint del documentario, le emissioni di CO2 emesse sono state compensate (e sovracompensate) piantando un bosco che conta circa 200 alberi in provincia di Vercelli.

In poco tempo ha ottenuto già diversi riconoscimenti ed è stato apprezzato in molti ambienti: Terra di Tutti Film Festival, Festival CinemAmbiente, Marettimo Italian Film Fest, Clorofilla Film Fest e Lecce Film Fest.

Per mantenere fede allo spirito del viaggio partono con una tenda e due zaini, viaggiando su una macchina ibrida, con pochissimi comfort e moltissima curiosità, riducendo il più possibile le emissioni e l’impatto ambientale del documentario. Navigano per giorni con i ricercatori, escono in mare con i pescatori, percorrono 6000 km alla scoperta della Penisola. Intervistano i massimi esperti delle tematiche ambientali, entrano nelle più prestigiose università italiane per parlare con i docenti.

Controcorrente parla di ambiente, ma anche di donne e uomini che ne sono parte integrante e attiva. Per questo incontrano gli attivisti che da decenni si dedicano alla salvaguardia del patrimonio naturale. E lo fanno con il fiato che si spezza e il cuore che esplode davanti alla bellezza che questo Paese regala.

Info:

controcorrentedoc@gmail.com
https://www.controcorrentedoc.it/