Anche Confcommercio – Fipe  Matera ha aderito alla manifestazione in piazza a Roma organizzata da Fipe-Confcommercio nazionale per dare coralmente volto e voce all’esasperazione di imprenditori in grandi difficoltà, con la richiesta al Governo e alla Politica in generale, di un impegno preciso sulla ripartenza e di un piano per farlo in sicurezza.

Confcommercio – Fipe Matera ha partecipato questa mattina ha Roma con una sua delegazione, per prendere parte all’iniziativa nazionale che vuole dare voce alle difficoltà degli imprenditori del settore Pubblici Esercizi. Dalla sede di Matera un collegamento in streaming con la piazza nazionale, per rappresentare il nostro territorio e i nostri imprenditori, ormai messi in ginocchio dalle difficoltà derivanti dalle chiusure previste a causa delle misure anti – Covid.  Un importante momento associativo, per dare un segnale forte e pubblico di preoccupazione e insoddisfazione sulle modalità con le quali il Governo sta gestendo la crisi sanitaria ed economica.

Dopo oltre un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria e della pandemia, il mondo della ristorazione torna a far sentire la propria voce e scende di nuovo in piazza, per chiedere al governo una programmazione relativa alle tempistiche sulle riaperture. La richiesta è quella di una programmazione certa, si chiede una data per la ripartenza, per richiamare l’attenzione sulla drammatica situazione che stanno vivendo gli imprenditori dei settori più colpiti dalla pandemia e lanciare un messaggio forte sulla voglia di ripartire, consentendo alle imprese di poter riaprire in sicurezza ed evitare così la chiusura definitiva e la perdita di posti di lavoro.

Un’assemblea, ordinata, pacifica e determinata nello stile Confcommercio – Fipe che ha voluto dare voce agli imprenditori provenienti da tutta Italia.

Nel corso dell’evento sono intervenuti il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, il presidente di Fipe, Lino Enrico Stoppani, il vice presidente Fipe, Aldo Cursaro, la presidente Gruppo Donne Fipe, Valentina Picca Bianchi, il presidente dei Giovani imprenditori Fipe, Matteo Musacci .