Con i dati di oggi -14 nuovi positivi- si sfonda la barriera psicologica dei 100 casi in Basilicata. Questo salto in avanti lo avevamo già anticipato nella tarda serata di ieri (https://giornalemio.it/cronaca/nella-serata-di-lunedi-altri-13-positivi-in-basilicata-matera-pisticci-venosa-banzi/) e ad essi (Sei casi a Matera, cinque a Pisticci, uno a Venosa (un operaio Fca) e un’altro a  Banzi (una ragazza rientrata dalla Toscana), con il comunicato ufficiale di oggi se ne è aggiunto un’altro di Pescopagano.

Non essendo stato registrato alcun guarito, dai 92 di ieri si è passati a 106 di oggi.

E allora, certamente nessun allarmismo ma, anche, nessuna sottovalutazione. Mascherine, gel e distanziamento personale sono le uniche armi che abbiamo a disposizione per convivere con questo ospite indesiderato che non schioda. E rimarrà con noi presumibilmente sotto l’albero di Natale e per buona parte del prossimo anno. Facciamocene una ragione. Prendiamola dal verso giusto, sperando di cavarcela al meglio.

La stessa alta partecipazione ai seggi elettorali ha dimostrato che è possibile continuare a svolgere la nostra vita quotidiana senza farsi intimorire da questa minaccia incombente che abbiamo imparato a controllare con le precauzioni di cui parlavamo prima .

Ma ecco il testo integrale del report odierno:

“La task force regionale comunica che ieri, lunedì 21 settembre, sono stati processati 577 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 14 risultati positivi.

I 14 tamponi risultati positivi riguardano: 6 persone residenti a Matera; 5 persone residenti a Pisticci; una persona residente a Pescopagano; una persona residente a Banzi; una persona residente a Venosa.

Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 106 (92 all’ultimo aggiornamento più 14 positività residenti. Di questi 97 sono in isolamento domiciliare.

Sono 11 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 4 persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’; a Matera 6 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive e 1 persona nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 28 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 2 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 391 guariti; una persona di nazionalità estera diagnostica in Puglia in isolamento a Matera; una persona residente in Puglia in isolamento in Basilicata; due persone di nazionalità estera in isolamento uno a Potenza e uno a Matera; una persona di nazionalità estera domiciliata a Venosa e ricoverata al S. Carlo; due cittadini residenti in Toscana e in isolamento in Basilicata; cinque cittadini residenti in Emilia Romagna in isolamento in Basilicata; sette persone di nazionalità estera e provenienti da stato estero in isolamento in Basilicata; 25 cittadini stranieri in isolamento in struttura dedicata in Basilicata; un cittadino residente in Basilicata in isolamento in Lazio; un cittadino residente ed isolato in Basilicata diagnosticato in Puglia; tre cittadini stranieri lavoratori stagionali a Palazzo San Gervasio.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 67.504 tamponi, di cui 66.818 risultati negativi.

Il prossimo aggiornamento domani 23 settembre, alle ore 12,00.”

A seguire prospetti riepilogativi: