L’amuleto sembra aver perso un po’ di poteri… e il sindaco di Colobraro, Andrea Bernardo, non puo’ che allargare le braccia e affidarsi al Patrono San Nicola e alle opportunità che potrebbero venire da programmi vari per metterci una pezza. E così e’ bastata una giornata di pioggia. nei giorni scorsi, e la frana ha fato cedere prima una corsia della strada comunale di collegamento Colobraro-Sinnica dal km 4+300 a 4+700 e poi anche l’altra. Semaforo utilizzato per 24 ore o quasi. Si ricomincia daccapo, dopo un intervento di somma urgenza per 50.000 euro e l’approvazione di un altro da 160.000 euro per il quale si stanno ultimando le procedure. Ma sempre una pezza è. Servirebbe ben altro. Ci vorrebbe un colpo di fortuna…E in questo periodo sembra che l’amuleto del Sogno d’estate abbia perso potere. Il sindaco, intanto, che informa puntualmente i concittadini ha affidato ai social pensiero, commenti e immagini. ” Sembra giusto -scrive- condividere con tutti le tristi immagini dell’ampia frana che ha interessato la Strada per la Sinnica, immaginando la preoccupazione che ci accomuna, ovviamente, e come potrete immaginare vedendo le foto, il periodo di chiusura non sarà breve, per cui Vi raccomando la massima cautela nel percorrere la tortuosa e ripida strada comunale per Valsinni, unica che oggi ci conduce alla Sinnica (al riguardo tengo a precisare che entrambe le strade distano dai rispettivi innesti con la S.S. Sinnica circa 6 kilometri, ovviamente i tempi di percorrenza sono maggiori di 7/8 minuti a causa della carreggiata stretta-tortuosa-dissestata). Infine, vi ricordo che i mezzi pesanti dovranno utilizzare solo la vecchia e abbandonata strada provinciale”. Disagi per gli automobilisti che dovranno utilizzare la tortuosa provinciale e per i pendolari, che in autobus dovranno percorrere la provinciale armandosi di pazienza. Bernardo azzarda una previsione perchè la situazione possa essere ripristinata, se arriveranno un po’ di soldi. Entro l’anno? Chissà…