Coincidenze? Fatto sta che il riavvio di alcuni cantieri, vuoi per un motivo vuoi per un altro, è segnato dalla campagna elettorale. Se è così non sarebbe male tenere alto questo clima ogni tre mesi, cosi tante cose si sbloccano. Ma è opportuno, come accade per i lavori di riqualificazione della villa del rione Cappuccini- a Matera- illustrare e indicare le cose da fare, come ricorda Antonio Serravezza, autore di servizi di denuncia sull’argomento, anche perché lo stato di degrado del passato tra atti vandalici e scarsa manutenzione degli spazi (vedi le vasche) sarebbe stato opportuno rivedere certe cose.E’ il problema di sempre o quasi. Non sarebbe male informare la cittadinanza su quello che si intende fare, evitando la farraginosità della consultazione di determine e delibere da portale web non sempre raggiungibili o consultabili. Forse se ne occupare la prossima amministrazione. Forse.

Gli anni passano velocemente, ogni anno si semina, cresce la piantina, matura e si raccoglie il grano. In cinque anni avvengono cinque cicli completi che il buon contadino sa amministrare. La nostra amministrazione uscente, in cinque anni, ha saputo solo rimanere silente nel palazzo di via Aldo Moro e solo ad un mese dalla scadenza del mandato sta impiantando cantieri dovunque nella città. Cantieri che speriamo possano proseguire e concludersi in breve tempo. Il rione più popolato di Matera: Cappuccini, Agna-Le Piane è rimasto abbandonato e finalmente ha visto l’apertura del cantiere dell’unica piccola villetta con giochi per bambini ai Cappuccini. Si sono scritte pagine e pagine sui quotidiani per mettere in guardia l’amministrazione del pericolo che c’era con la vasca colma d’acqua stagnante. Mai una parola dal sesto piano e, quindici giorni dalle nuove elezioni, ecco spuntare un cartellone e la chiusura della villetta per una sistemazione. 180 mila euro di lavori da realizzarsi in cinque mesi di lavori. Benissimo ma ci volete dire o mostrare il nuovo progetto? Noi i siamo i cittadini utenti di questo luogo. Avete perso la lingua o parlate solo quando chiedete i voti? Basta con questi atteggiamenti. Noi vi votiamo per fare i nostri interessi e vogliamo essere partecipi di tutto quello che succede in città.