Nel titolo è la richiesta che cittadini e turisti rivolgono alla Diocesi di Matera-Irsina affinchè la Chiesa del Purgatorio, in via Ridola, possa essere fruibile tutti i giorni. E del resto, come non dar loro torto, vista la storia e la bellezza architettonica e artistica che è all’interno e sulla facciata. Ne abbiamo avuto conferma in occasione della presentazione del libro di poesie di Alessandra Valente, intervistata dal giornalista Filippo Olivieri, dal titolo “Brividi – Immagini che parlano, parole che mostrano”, Edizioni Palumbi 2019. E in tanti hanno approfittato dell’occasione per visitare la Chiesa. Quando sarà la prossima volta non lo sappiamo. Questione risolvibile facendo pagare un simbolico biglietto di ingresso o affidando a qualcuno l’incombenza della chiusura e dell’apertura, in orari da stabilire. Attendiamo fiduciosi. Matera è città turistica…