mercoledì, 19 Giugno , 2024
HomeCronacaChe diamine, un po' di decoro. Quel parcheggio- camper va gestito.

Che diamine, un po’ di decoro. Quel parcheggio- camper va gestito.

Non è la prima volta che Antonio Serravezza ritorna sul problema del decoro e della assenza di gestione per l’area parcheggio camper del rione Lanera, in via Annibale di Francia, a ridosso degli edifici della Regione e dell’Ateneo di Basilicata. E, come tutte le aree, lasciate al senso di responsabilità di quanti le frequentano e le usano igiene e assenza di sorveglianza, come è normale che sia restano un optional. Far pagare un biglietto? Una soluzione ma che fa rima con gestione. Serve un bando ( pecca di tante oltre opere e servizi pubblici) del quale non vediamo ancora la luce. Eppure sarebbe una voce di introito per la città. Giriamo la segnalazione all’Amministrazione comunale per gli interventi del caso e alla Regione Basilicata , che ha competenze sull’area. Tanto Serravezza, che abita tre chilometri più avanti, davanti a quell’area ci passa tutti i giorni e tiene d’occhio anche il web, raccogliendo le osservazioni di residenti e camperisti.

LA RICHIESTA DI SERRAVEZZA

Capisco la preoccupazione di molti cittadini riguardo la situazione del parcheggio di via Carlo Levi a Matera. La mancanza di servizi adeguati può portare a problemi di igiene e gestione dei rifiuti, specialmente in aree che diventano punti di sosta per camper e campeggiatori. La questione della raccolta dei rifiuti e della manutenzione dei parcheggi è complessa e coinvolge diverse parti, tra cui le autorità locali e i visitatori stessi. È importante che ci sia una collaborazione tra la comunità e le autorità per garantire che le aree come questa rimangano pulite e sicure per tutti. Una possibile soluzione potrebbe essere l’introduzione di una tariffa di parcheggio per i camperisti e i campeggiatori, che potrebbe contribuire a coprire i costi dei servizi di pulizia e manutenzione. Questo approccio è stato adottato in diverse città per aiutare a gestire simili situazioni. La situazione sta causando disagio, è utile segnalare il problema alle autorità locali o alle associazioni di categoria, che potrebbero prendere in considerazione l’adozione di misure per migliorare la situazione.

Segnalo anche delle recensioni di camperisti che non contenti di parcheggiare gratuitamente si lamentano che il parcheggio non è custodito di notte e confermano la presenza di una pendenza e la mancanza dei servizi. La situazione nel parcheggio di Via Carlo Levi è preoccupante. La presenza di sacchetti di spazzatura e rifiuti sparsi indica un problema di smaltimento improprio che può avere impatti negativi sull’ambiente e sulla comunità. È importante che le autorità locali siano informate di questi problemi per poter intervenire con soluzioni adeguate, come l’installazione di più bidoni per la raccolta differenziata o la realizzazione di un’area di sosta attrezzata specificamente per i camperisti, con servizi igienici e punti di raccolta rifiuti, certamente non è adatto il parcheggio di Via Carlo Levi.

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti