La battagliera presidente dell’Aide Anna Selvaggi non si tira mai indietro quando si tratta di denunciare le cose che non vanno, come le ‘disparità’ cronicizzate del mancato avvicendamento di donne alla presidenza del Comitato regionale per le pari opportunità. E come non darle torto, ma con la logica del peso territoriale i numeri non ci sono, perchè la Regione Basilicata è nata male…con due province, ma con una superficie e un numero di comuni che premia la provincia di Potenza su quella di Matera. Non c’è storia e il campanile, inevitabilmente viene fuori con tutti gli strascichi polemici del caso. Sarebbe servita una terza provincia, ricordiamo le legittime battaglie di Melfi, ma non se ne è fatto nulla. E la Basilicata (così è indicato nella Costituzione) ha subito via via un processo di accentramento di funzioni e di potere decisionali nel capoluogo di regione, che ha finito con l’accelerare il processo di impoverimento territoriale e dell’emigrazione giovanile. Senza dimenticare la perdita graduale di Enti e Servizi, con l’accorpamento a realtà interregionale a Bari o Napoli. E’ l’anticamera delle aree metropolitane e dello smembramento regionale. Ecco cosa ha portato l’arrogante e ridondante ” T’nim ‘mman tutt nuj” che tradotto dal dialetto fa ” Abbiamo tutto nelle nostre mani e decidiamo noi” . E questa logica pervade e permea tutto anche la Crpo. Anna Selvaggi, alla presenza di altre 21 colleghe e del presidente del Consiglio Carmine Cicala, ha chiesto che si vada alla discontinuità. Mica facile… Si paga la logica dei numeri. A meno che per Statuto non fissa la logica dell’alternanza: un anno ciascuna non fa male a nessuna. Auguri. Pronte alla modifica statutaria? E ricordiamo ad Anna che alla presidenza della Regione, ma ”per gentile concessione” , la provincia di Matera ha avuto solo due volte la possibilità di guidare il governo regionale. Con Gaetano ”Nino” Michetti dal 1985 al 1990 e con Filippo Bubbico dal 2000 al 2005. Ma allora c’era il tavolo regionale e uniformità politica decisionale. Oggi? Beh…a voi le valutazioni.