Giuseppe Bollettino è stato confermato alla guida della Cisl Fp di Basilicata al termine dei lavori del 6° congresso regionale della federazione del pubblico impiego che si è tenuto ieri a Ferrandina.

Profondamente rinnovata la segreteria regionale che sarà composta per il prossimo quadriennio da Giuseppina Setaro, Antonietta Colangelo, Pierangelo Galasso e Vincenzo Pernetti.

Nella sua relazione introduttiva Bollettino ha tracciato il bilancio di quattro anni di lavoro alla guida della federazione e gli obiettivi per il futuro, a partire dal potenziamento degli organici pubblici: “Con il Covid la perdurante e cronica carenza di personale negli uffici è diventata drammatica, ma nonostante tutto i tanto denigrati dipendenti pubblici hanno consentito al paese di contrastare l’emergenza con spirito di sacrificio enorme e con abnegazione quotidiana”.

Per Bollettino “una pubblica amministrazione ammodernata, innovata e al passo coi tempi è una risorsa in grado di produrre benessere e sviluppo per la nazione e la collettività tutta”.

E dopo aver criticato il blocco alle assunzioni che nell’arco degli ultimi anni “ha prodotto l’aumento a dismisura della disoccupazione giovanile”, Bollettino ha detto che “per riformare il lavoro pubblico occorre ripartire dalle persone e incrociare gli interessi dei cittadini e delle famiglie che pretendono servizi migliori, più moderni ed efficaci”.

In Basilicata le aspettative sono rivolte allo sblocco dei concorsi e agli investimenti del PNRR: “Con 11 miliardi a disposizione per ripensare tutto il comparto publico e prepararlo ad affrontare le prossime importanti sfide – ha osservato Bollettino – il PNRR è un’occasione irripetibile. Questi soldi vanno utilizzati per incrementare il personale con nuovi concorsi ma anche per digitalizzare le procedure per un più facile accesso ai servizi da parte dei cittadini e delle imprese”.