L’ Associazione SS 7 Matera Ferrandina torna ad esprimere il suo sconcerto per il ripetersi, anche nell’ultima conferenza stampa della Regione Basilicata del Governatore Bardi (dopo 8 mesi dal suo insediamento, con tutti i suoi assessori al completo) della completa dimenticanza del raddoppio della statale che collega la Basentana a Matera ed anche di altre importanti criticità del materano.

Leonardo Bia, Presidente dell’ Associazione Strada Statale 7 Matera Ferrandina, esprime alcune puntualizzazioni e considerazioni a seguito della conferenza stampa  e sulla scheda dipartimentale Infrastrutture Regione Basilicata consegnata alla stampa.

Bia ” sottolinea che non è stato affrontato il tema del raddoppio della strada statale 7 Matera-Ferrandina, ed ignorata tutta la provincia materana, come se non esistesse” e si interroga sul “fatto di come sia possibile che questa scheda del 2015 non sia stata inserita dal Dipartimento ed Assessore attuale Donatella Merra ed il Governatore Vito Bardi nella Scheda dipartimentale Infrastrutture della Regione Basilicata.

Le schede, allegate al comunicato, sono inserite nelle linee strategiche e programmatiche della Regione Basilicata nel 2015 e riguardano la progettazione della Strada Statale 7 Matera Ferrandina, piano che deve essere ogni 3 anni aggiornato ( infatti il progetto è in fase esecutiva dopo aver superato ben 2 progetti preliminari con Valutazione di impatto ambientale, VIA, approvato con il costo quasi di 8 milioni di euro).”

Ricordiamo al Governatore ed all’Assessore Merra -conclude Bia- che l’infrastruttura SS7 è stata già dichiarata opera strategica e di interesse nazionale dalla delibera Cipe n. 121 del 2001 ed inserita tra gli investimenti previsti dalla delibera Cipe n. “130 del 2006; lo stesso collegamento mediano è stato inoltre inserito nel contratto di programma 2018-2020 siglato tra Anas S.p.A. e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

In seguito le schede della Ss 7 interessate attuali ed esecutive. Inoltre notiamo che nella scheda dipartimentale Infrastrutture Regione Basilicata nessuna menzione è stata fatta su altre Infrastrutture del Materano completamente ignorato.”