Una rastrelliera con vasi di piante ed essenze utilizzate in cucina, un ricettario in ceramica tutto da sfogliare e ora una installazione per conoscere ”il tufo” come si dice nella tradizione culturale materana, che fanno del belvedere ” Guerricchio” un  po’ la porta della memoria della civiltà dei rioni Sassi. Merito del lavoro di ricerca e della passione di una associazione che a Matera e nella sua storia è ”lievitata” poco per volta, partendo da una abitazione della Civita con le tante interessanti e innovative idee di una coppia, come Andrea Paoletti e Mariella Stella, che ha contagiato altri giovani italiani e stranieri ma anche grandi e piccini,nella sede di via Galilei al rione San Pardo.L’arrivo di Matera 2019 e i progetti avviati con la Fondazione hanno dato il colpo dell’ala e i risultati si sono visti anche nella vicina Grottole, tant’è che a breve Andrea varcherà la ” Grande Muraglia” invitato dal governo cinese, per illustrare i progetti di quella che potrebbe diventare World Casa Netural. Auguri! Nel frattempo i turisti in visita a Matera potranno cominciare il tour negli antichi rioni di roccia e tufo ”toccando” e ”leggendo” di che materiale sono fatti,la loro storia e le caratteristiche di un materiale duttile e isolante.  L’iniziativa, realizzata dall’associazione Casa Netural nell’ambito del progetto ”Mammamiaa” per l’anno di Matera capitale europea della cultura,  consiste in una ”installazione visivo tattile” collocata nel nel belvedere ” Guerricchio” uno dei punti panoramici più frequentati da visitatori.  Il pannello mostra e racconta i diversi stati della calcarenite : estratta, rivestita da una patina di licheni, eroso e  lavorato. Un testo bilingue  in  italiano e inglese, in braille per non vedenti e l’utilizzo del Qrcode che consente di ascoltare messaggi audio, completano l’offerta informativa della installazione. L’iniziativa, realizzato con l’apporto di maestranze locali, è stata possibile grazie ai contributi del fondo del 5 per mille della Senior Onlus ” L’età della saggezza” di Confagricoltura Basilicata.  Citazione a parte per l’arch. Cristina Amenta, coordinatrice del progetto, che ha illustrato con passione tutte le tappe-  e non senza qualche difficotà- che hanno portato a ‘’ Matera Materia’’ . Soddisfazione per tutti da parte del presidente di Confagricotura Francesco Paolo, Battifarano che in città ha già effettuato altre piccole donazione come il defibrillatore in piazza Duomo, di Giuseppe Lanzillo dell’Unione Ciechi e dell’assessore comunale al Turismo Mariangela Liantonio.E da lassù, ne siamo certi, anche dall’artista Luigi ‘’Ginetto’’ Guerricchio che abbiamo conosciuto. Il belvedere a lui dedicato (grazie a una disinteressata intuizione…) è stata favorita grazie a una mia intuizione, è un foyer di cultura della memoria da toccare,vedere, sentire e annusare. Anche con un sottofondo musicale, dopo l’arrivo di un pianoforte. Sei a casa Ginetto, anzi sulla balconata di Casa Netural ‘’Guerricchio’’

LE PROFESSIONALITA’ CHE HANNO CONTRIBUITO

Punto service tipografia Potenza, Andrea D’Andrea grafico e  Progetto Arte Matera

LA MATERIA DI MATERA

Racconto visivo tattile del tufo e delle sue diversità

29 ottobre inaugurazione installazione

 

Nell’ambito del progetto Mammamiaaa, co-prodotto con Fondazione Matera-Basilicata 2019, l’associazione Casa Netural, grazie a Confagricoltura Basilicata, è lieta di inaugurare una speciale installazione visivo tattile nel cuore di Matera.

 

La cerimonia di inaugurazione, aperta a tutti,  si terrà martedì 29 ottobre alle ore 11:00 presso il Belvedere Luigi Guerricchio, in Piazza Vittorio Veneto.

 

L’installazione visivo tattile, realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale C-FARA, mostrerà e racconterà diverse textures di tufo, in maniera tale che tutte le persone possano toccare, percepire, e capire la materia di cui sono composti i Sassi.

 

L’installazione, in particolare, presenterà dei testi in braille per essere fruita in maniera tattile, e la possibilità di ascoltare messaggi audio tramite l’utilizzo di QRcode.

 

L’iniziativa è parte di una serie di interventi resi possibili grazie alla Senior Onlus di Confagricoltura, che ha effettuato una generosa donazione per migliorare l’accessibilità sociale del progetto e della Capitale Europea della Cultura.

 

\\

 

Mammamiaaa celebra il cibo e le relazioni con cui le persone in tutta Europa lo producono, consumano, e preservano nella loro vita quotidiana. Racconta di connessioni con i territori e crea un ponte tra le generazioni. E’ un progetto di Matera 2019, Capitale Europea della Cultura, coprodotto da Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Casa Netural. www.mammamiaaa.it

 

La ONLUS “Senior – L’Età della Saggezza” – promossa dal Sindacato Nazionale Pensionati della Confagricoltura (oggi ANPAConfagricoltura) è stata costituita nel 2007 con la finalità di svolgere attività nei campi dell’assistenza sociale, socio-sanitaria e della tutela dei diritti civili con particolare attenzione per le persone anziane in condizioni di disagio economico, sociale e di salute che operano nell’agricoltura e vivono nelle zone rurali.

 

Confagricoltura è un’organizzazione di rappresentanza e tutela dell’impresa agricola italiana. Riconosce nell’imprenditore agricolo il protagonista della produzione e persegue lo sviluppo economico, tecnologico e sociale dell’agricoltura e delle imprese agricole.

 

 

Ufficio Stampa Mammamiaaa

Samuele Biagioni