In Basilicata, i risultati sui tamponi esaminati nella giornata di ieri, confermano un trand tranquillo sotto il profilo di nuovi contagi: su 217 test effettuati, nessuno è risultato positivo al covid19. Ma la situazione si complica in altre parti del mondo e nella stessa Italia permangono situazioni preoccupanti.

Tanto che il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha dichiarato poco fa che: “Ragionevolmente ci sono le condizioni per proseguire lo stato di emergenza per il coronavirus dopo il 31 luglio“, precisando nel contempo che “Lo stato di emergenza serve per tenere sotto controllo il virus. Non è stato ancora deciso tutto, ma ragionevolmente si andrà in questa direzione”.

Ma, come dicevamo all’inizio: “La task force regionale comunica che ieri, 9 luglio, sono stati effettuati 217 test per l’infezione da Covid-19, risultati tutti negativi.

Con questo aggiornamento i casi di contagio in Basilicata restano 3.

Nel reparto di malattie infettive dell’ospedale ‘San Carlo’ di Potenza sono ricoverate 3 persone: una residente in Basilicata e conteggiata nel totale dei lucani attivi, le altre due di nazionalità estera e provenienti da Stato estero.

I cittadini lucani in isolamento domiciliare sono 2.

Ai positivi vanno aggiunti nel complesso 27 persone decedute (9 di Potenza, 2 di Paterno, 1 di Spinoso, 1 di Moliterno, 1 di Villa d’Agri, 2 di Rapolla, 1 di Irsina, 1 di Montemurro, 1 di Pisticci, 2 di Matera, 1 di San Costantino Albanese, 2 di Avigliano, 1 di Tursi, 1 di Aliano, 1 di Bernalda); 371 guariti; 2 persone di nazionalità estera e provenienti da Stato estero in isolamento in Basilicata ed entrambe ricoverate all’ospedale ‘San Carlo’.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 41.973 tamponi, di cui 41.550 risultati negativi.

Il prossimo aggiornamento domani, 11 luglio, alle 12,00.”