In Basilicata anche questo fine settimana -purtroppo- come il precedente sono stati registrati dei decessi sul fronte covid. Uno avvenuto ieri all’Ospedale San Carlo di Potenza (trattasi di un uomo di 66 anni di Stigliano, vaccinato ma con importanti patologie pregresse e ricoverato in terapia intensiva), l’altro caso riguarda un cittadino di Rionero in Vulture deceduto in precedenza.

Per quanto riguarda l’incidenza dei positivi/sui tamponi dell’intera settimana appena conclusa che forniamo ogni lunedì, essa è del 4,71%% inferiore al 5,14% di quella precedente.

Circa i focolai che hanno interessato talune scuole sembrano al momento essere stati circoscritti. A Ferrandina, dove sono 18 i bambini dell’ istituto comprensivo positivi (6 dei quali erano già in isolamento), il sindaco ha disposto con propria ordinanza la sospensione della didattica in presenza fino a mercoledì per consentire la sanificazione delle aule. A Pietragalla, invece, sono sei i casi nella quinta elementare (tutti con sintomi lievi ed in via di guarigione), anch’essa da oggi in didattica a distanza.

Sul fronte della campagna vaccinale, la giornata di sabato – 27 novembre – ha fatto segnare un nuovo record di vaccinazioni in Basilicata, con un picco di 4.664, di cui 3.569 terze dosi, 761 seconde dosi e ben 334 prime dosi.
Per la task force regionale trattasi di: “effetto del super green pass“, ma probabilmente anche le preoccupazioni per le notizie della nuova variante Omicron  anche se in regione non è stato registrato nessun caso, al momento.

E comunque, come richiesto dal Ministero della salute, si stanno intensificando i tracciamenti per la ricerca di questa nuova variante: gli ultimi otto sequenziamenti sono stati eseguiti, lo scorso 25 novembre, nei laboratori di Matera, giovedì prossimo sono in programma altre analisi su campioni provenienti dai focolai di Miglionico e Ferrandina.

Questi, gli altri dati in sintesi di questo fine settimana in regione:

  • i ricoveri totali scendono dai 16 di venerdì ai 14 odierni (8 al San Carlo di Potenza e 6 al Madonna delle Grazie di Matera), mentre si sono azzerati quelli in terapia intensiva (oltre all’ultimo decesso, un altro ricoverato si è negativizzato ed è stato trasferito a Pescopagano per la riabilitazione respiratoria);
  • il totale dei positivi in regione che, tenuto conto dei 50 nuovi casi, delle 29 guarigioni e dei due decessi del fine settimana, sale a 1.082;
  • il totale dei positivi residenti riscontrati nella settimana appena conclusa è stato di 233 a fronte dei 171 della settimana precedente, in incremento dovuto anche al numero maggiore di tamponi effettuati: 5.017 rispetto ai 4.716 della settimana precedente;
  • i nuovi casi di questo weekend riguardano: Matera (12), Potenza (10), Ferrandina (8), Bernalda (7), Stigliano (4), poi altri Comuni con numeri inferiori (vedi elenco nella tabella sottostante).

Ecco a seguire il comunicato ufficiale riferito alla sola giornata di ieri e, quindi, anche le tabelle riepilogative dei dati di sabato e domenica:
La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 28 novembre, sono state effettuate 623 vaccinazioni. A ieri sono 437.234 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79 per cento) e 404.362 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (73,1 per cento) e 46.575 quelli che hanno ricevuto la terza dose (8,4 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 888.171 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 221 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 3 (tutti relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 9 guarigioni (delle quali 8 relative a residenti in Basilicata). Ieri, inoltre, si è registrato il decesso nell’ospedale San Carlo di Potenza di una persona residente a Stigliano.