Con un nuovo Dpcm che Draghi si appresta a  varare in vista del 15 ottobre  (data in cui il green pass servirà anche per recarsi a lavoro – si traccerà il percorso dei software e delle applicazioni necessari per la verifica del certificato verde ai tornelli e all’ingresso degli uffici. Nella bozza del provvedimento, che sarebbe stato messo a punto con il supporto dei tecnici della Soge,  è previsto che “il ministero della Salute rende disponibili ai datori di lavoro specifiche funzionalità, descritte nell’allegato H, che consentono una verifica quotidiana e automatizzata del possesso delle certificazioni verdi in corso di validità del personale effettivamente in servizio, di cui è previsto l’accesso ai luoghi di lavoro“.

Inoltre nello stesso sarà previsto anche che “Nelle more del rilascio e dell’eventuale aggiornamento delle certificazioni verdi Covid-19 da parte della piattaforma nazionale Dgc, i soggetti interessati possono comunque avvalersi dei documenti rilasciati, in formato cartaceo o digitale, dalle strutture sanitarie pubbliche e private, dalle farmacie, dai laboratori di analisi, dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta che attestano o refertano” una delle condizioni per il rilascio della certificazione verde (vaccinazione, avvenuta guarigione o effettuazione del tampone)“.

 

In Basilicata si registra ancora un decesso sul fronte covid, trattasi di una donna di 96 anni, residente a Ginestra e domiciliata Venosa che è deceduta al Centro di Riabilitazione Don Uva di Potenza.

Inoltre, dal comunicato relativo alla giornata di ieri e alle tabelle che pubblichiamo a seguire,  si evince:

  •  che i ricoveri totali da 24 passano a 26, mentre in terapia non c’è alcun paziente;
  • che l’incidenza dei positivi sui tamponi processati in giornata è del 2,92%, inferiore a quello dell’intera settimana appena conclusa che è stato del 3,36% (anch’esso in calo rispetto a 4,87 % di quella precedente);
  • il totale dei positivi in regione che, tenuto conto dei 20 nuovi casi, delle 28 guarigioni e del decesso, scende a 1.146.

I nuovi casi riguardano: Potenza (5), Tito (4), Matera e Senise (2), poi altri comuni (come da elenco nella 3^ tabella sottostante) con un solo caso.

Ma ecco i comunicati ufficiali di oggi:

“La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 11 ottobre, sono state effettuate 1.390 vaccinazioniA ieri sono 425.973 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (77,0 per cento) e 385.416 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (69,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 811.389 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 686 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 20 (residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 28 guarigioni, tutte relative a residenti in Basilicata.

Inoltre, è stato registrato il decesso di 1 persona residente a Ginestra.”