Se alla carenza di vaccini disponibili si aggiunge -come sta accadendo- una paura nei confronti degli stessi ed in particolare per alcuni, si rischia di fallire il tentativo di portare, nel breve periodo, ad una soglia accettabile il rischio di convivenza con il covid e provare a ripartire. I pochissimi casi (infinitesimali rispetto alle centinaia di migliaia di inoculazioni) saliti alle cronache di persone che hanno subito problemi ed anche decessi in correlazione alla somministrazione del vaccino vengono enfatizzati e appaiono ciò che non sono, al netto delle comprensibili preoccupazioni. Basta d’altronde leggere il bugiardino di qualsiasi medicinale che si assume con la massima tranquillità ogni giorno per verificare che l’ipotesi di eventi avversi anche gravi sono possibili anche con essi. Ma nessuno pensa di non assumerli più. Anzi, il bugiardino non lo si legge nemmeno e li si ignora, se vi sono casi, non sono resi noti con la stessa enfasi di quelli correlati ora ai vaccini. E’ comprensibile ma bisogna riportare tutto alla realtà.

In proposito Andrea Crisanti, professore di microbiologia dell’Università di Padova, nell’affermare che il vaccino Covid AstraZeneca è tra i più sicuri al mondo e che non ci sarebbero nessi tra la somministrazione dell’antidoto e i casi di trombosi rara che si sarebbero verificati in Europa, ricorda che: “il rischio di un evento trombotico per chi ne soffre è 100 volte superiore se si prende un aereo che se si fa il vaccino. Ma lo dicono tutti non l’ho inventato io: 2 persone su 10mila, a rischio trombofilia, possono avere eventi avversi quando prendono un aereo, che è circa 100 volte superiore se fanno il vaccinoCi stiamo tanto a preoccupare di un caso su 2,5 milioni di effetti trombotici, è chiaro che una persona in sovrappeso, che fuma, che ha più di 40 anni e prende estrogeni, ha un rischio maggiore“.

E comunque è prevista per oggi alle 16,00 la conferenza stampa dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) sulla nuova valutazione della commissione di farmacovigilanza sulla valutazione del rischio (Prac)  del vaccino di AstraZeneca, in relazione agli eventi rari di trombosi cerebrale.

Venendo ai dati diffusi oggi dalla task force e relativi ai tamponi processati nella giornata di ieri 6 aprile 2021 in Basilicata, si rileva che su 1.596 tamponi molecolari  sono stati rilevati 145 positivi (141 dei quali riferiti a residenti) con una incidenza giornaliera positivi/tamponi che risale al 9,09% rispetto a 5,90% del giorno precedente, di poco inferiore al dato medio positivi/tamponi della settimana appena conclusa che è del 9,54%, ma superiore a quello giornaliero nazionale che è del 6,88%.

I nuovi positivi di oggi riguardano Matera con 19 casi, Lavello (13), Potenza (11), Castelmezzano (11), Pomarico (10), Rionero (9), Montescaglioso (8), Melfi (8) e poi via via altri comuni con numeri inferiori.

Anche oggi -purtroppo- si registrano otto decessi (di cui sette residenti), mentre i ricoveri totali dai 187 di ieri ai 188 di oggi e quelli in terapia intensiva che da 13 scendono a 12 (4 Pz, 8 Mt).

Infine, i guariti sono 130 i guariti della giornata (129 i residenti), con il totale dei positivi in Basilicata che si attesta a 4.671.

Ed ecco i dati come comunicati ufficialmente in dettaglio:

REGIONE BASILICATA – BOLLETTINO TASK FORCE CORONAVIRUS
ESTRAZIONE DATI PIATTAFORMA COVID-19 DEL GIORNO 07 aprile 2021, ORE 10.00
Report dati processati in data 06 aprile 2021
Tamponi molecolari totali n. 288.992
Tamponi totali negativi n. 266.269
Persone testate n. 171.649

Tamponi molecolari di giornata n. 1.596
Test antigenici totali 12.564
TAMPONI MOLECOLARI POSITIVI TOTALI N. 145
Tamponi negativi n. 1.451

RICOVERATI N. 188
A.O.R. San Carlo Potenza
Malattie Infettive n. 36
Pneumologia n. 35
Medicina d’Urgenza n. 15
Medicina Interna Covid n. 17
Terapia Intensiva n. 04
A.S.M. P.O. Madonna delle Grazie – Matera
Malattie Infettive n. 30
Pneumologia n. 18
Medicina Interna Covid n. 25
Terapia Intensiva n. 08

GUARITI TOTALI DI GIORNATA N. 130

DECESSI TOTALI N. 08
Deceduti Residenti n. 07
Accettura*
Avigliano
Baragiano
Francavilla in Sinni
Lauria
Tolve
Tursi*
Deceduti non Residenti n. 01
N. Regione/ Stato estero
1 Calabria

POSITIVI TOTALI N. 145
Residenti: n. 141
N. Comune
1 Atella
2 Avigliano (n. 1 domiciliato a Melfi)
3 Banzi
2 Barile
2 Bella
2 Castelluccio Inferiore
2 Castelluccio Superiore
11 Castelmezzano
1 Grassano
1 Irsina
1 Lauria
13 Lavello
2 Marsicovetere
2 Maschito
19 Matera
8 Melfi (n. 1 domiciliato in Toscana)
1 Montalbano Jonico
1 Montemilone
8 Montescaglioso
2 Nemoli
4 Palazzo San Gervasio
1 Pescopagano
3 Picerno
4 Pietragalla
1 Pignola
10 Pomarico
11 Potenza
1 Rapolla
9 Rionero in Vulture
1 Rotonda
1 Ruoti
3 Ruvo del Monte (n. 1 domiciliato a Rapone)
1 Tito
2 Tolve
5 Venosa

Non residenti ma domiciliati in Regione Basilicata: n. 1
N. Regione/ Stato estero
1 Umbria (domiciliato ad Atella)
Non residenti ed in isolamento in altra regione: n. 3
N. Regione/ Stato estero
3 Puglia

GUARITI TOTALI N. 130
Guariti residenti in Regione Basilicata n. 129
N. Comune
1 Balvano
1 Barile
2 Bella
2 Bernalda
1 Cancellara (domiciliato a Potenza)
3 Ferrandina
3 Francavilla in Sinni
1 Grassano
9 Lauria
1 Montescaglioso
1 Nova Siri
2 Oppido Lucano
2 Pescopagano
15 Picerno
4 Pietragalla
1 Pietrapertosa
3 Pignola
19 Policoro
39 Potenza
1 Ruoti
1 San Giorgio Lucano
1 San Martino d’Agri (domiciliato a Potenza)
8 Tito
3 Tolve
5 Tursi (n. 1 domiciliato a Policoro)
Guariti non residenti ma domiciliati in Regione Basilicata: n. 1
N. Regione/ Stato estero
1 Campania (domiciliato a Potenza)

CASI ATTUALI RESIDENTI N. 4.671
POSITIVI RESIDENTI IN ISOLAMENTO DOMICILIARE N. 4.483
DECEDUTI RESIDENTI N. 454
GUARITI RESIDENTI N. 14.556
* N. 2 decessi del bollettino odierno (n. 1 Tursi, n. 1 Accettura), si sono verificati, rispettivamente, nelle giornate del 30 marzo e del 01 aprile.