Al momento non c’è nessuna decisione assunta dal governo circa la riapertura o l’ulteriore proroga della chiusura delle scuole. E’ falso il presunto rinvio al 2 maggio che circola sul web.

Ma più ci si avvicina alla fine del mese e considerato che non si intravede -purtroppo- una attenuazione dell’emergenza sarà quasi obbligatorio uno spostamento in avanti dello stato attuale dell’arte.

La ministra Lucia Azzolina intervistata oggi ha infatti dichiarato: “Penso si andrà nella direzione che ha detto il presidente Conte di prorogare la data del 3 aprile ma in questi giorni invito tutti alla massima responsabilità. Non è possibile dare un’altra data per l’apertura delle scuole, tutto dipende dall’evoluzione di questi giorni, dallo scenario epidemiologico. Riapriremo le scuole solo quando avremo la certezza di assoluta sicurezza“.

A proposito di un’altra problematica ha detto: “Far slittare la fine dell’anno scolastico? Dipende da come andrà la didattica a distanza, se questa funzionerà non ce ne sarà motivo“.