Sabato 8 dicembre la  Valle dei Cavalli in Contrada Piani di Carda di Atella a partire dalle ore 19,30 ospiterà diversi Centri  Ippici della Basilicata, che svolgono da anni attività di equiturismo e attività sportive e ricreative.

L’incontro sarà  l’occasione per presentare il nuovo calendario di apputamenti 2019 di tracking e viaggi a cavallo,  sui sentieri lucani che meglio si prestano ad attività di turismo lento a contatto con la natura.

Il docufilm “La strada meno battuta – a cavallo sulla Via Herculea” – diretto da Armando Lostaglio, prodotto da FamilylifeTv), sarà proiettato agli ospiti della Valle dei Cavalli.

La giornata di domenica 9 dicembre, dalle ore 10:00, si svolgeranno alcune dimostrazioni di equitazione di campagna con i più piccoli allievi dei corsi che si tengono periodicamente nella Valle dei Cavalli. Di seguito si svolgerà la premiazione dei più meritovoli, con particolare attenzione al cavallo meglio rappresentato: CAVALLO DELL’ANNO.

Importante in questi nuovi corsi è la disciplina di tiro con l’arco a Cavallo, con l’istruttore Stefano Summa. Domenica verrà anche presentata la nuova Guida di Equiturismo, curata da EquiturismoInternational unitamente all’Azienda di Promozione Tursitica di Basilicata.

Saranno i corsi di formazione per ragazzi e nuove guide ad aprire, dunque, la stagione già da questo inverno, cui seguiranno in primavera i viaggi a cavallo. Itinerari già stabiliti sono: Atella (Valle dei Cavalli) – Matera; quindi la già collaudata Manfredonia-Maratea, oggetto peraltro del docufilm “La strada meno battuta – a cavallo sulla Via Herculea”.

A seguire quindi, toccando il Pollino, con tappe da Matera fino a San Severino Lucano. Sui Sentieri dei Briganti è un ulteriore tracciato che toccherà la parte nord della regione, con itinerario che partirà da Muro Lucano e Castelgrande, per lambire Pescopagano, Rapone, Ruvo del Monte fino alle cascate di San Fele.                                                                                                                                          Le Vie dell’Aglianico avrà un più ampio itinerario: Atella – Filiano – Pietragalla, Acerenza – Forenza – Maschito – Venosa – Ginestra – Ripacandida – Rionero – Barile – Rapolla per concludersi a Melfi.

Il viaggio a cavallo di EquiturismoInternational – presieduto da Salvatore Summa – intende non tralasciare gli angoli fra i più suggestivi del Mezzogiorno: il tracciato delle Dolomiti Lucane dunque non poteva mancare. A luglio il viaggio partirà infatti da Castelmezzano e Pietrapertosa, per concludersi nel Parco di Gallipoli-Cognato.

Anche la Costa jonica verrà inclusa nei viaggi del turismo lento: Policoro e Metaponto mete di eccellenza.

“Sono questi gli appuntamenti per quanti credono nello sviluppo del turismo rurale e sportivo, nonché in tutte quelle attività ricreative e sociali legate alla enogastronomia e soprattutto alla valorizzazione del territorio”. Lo sostiene Salvatore Summa che da decenni ormai mette insieme diverse realtà lucane e non solo,  con la vocazione per una maggiore valorizzazione del territorio rurale, che vede proprio nel cavallo la sua figura preminente. Particolare attenzione sarà riposta anche per il nuovo anno da Class Horse TV e dalla rivista Cavallo Magazine.

Ha offerto la preziosa sensibilità e patrocinio l’APT di Basilicata (Azienda Promozione Turismo) diretta dal dr. Mariano Schiavone, nonché i diversi Comuni che saranno fra i protagonisti delle Ippovie, e quindi interessati ad uno più concreto sviluppo del territorio.