Ieri, lunedì 18 maggio, sono riprese le attività specialistiche ambulatoriali distrettuali le cui strutture sono state dotate di indicazioni di accesso in sicurezza e di un termo scanner per la misurazione della temperatura corporea.”

E’ la buona notizia fornita oggi dalla ASM che riporta a quasi normalità la attività di assistenza per tutte le altre patologie che sembravano magicamente scomparse a causa dell’emergenza covid19 e che invece hanno continuato purtroppo a permanere e in tante situazioni magari ad aggravarsi in assenza di quei controlli periodici utili a tenerle sotto controllo.

Ma ecco a seguire la elencazione dei presidi e delle patologie per le quali sono riprese le attività sanitarie:

“Presso l’Ospedale Distrettuale di Tinchi hanno ripreso l’attività gli ambulatori specialistici di: Endocrinologia, Cardiologia, Chirurgia, Nefrologia, Dermatologia, Cure Palliative, mentre é proseguita normalmente l’attività del servizio prelievi.

Al Distretto di Policoro hanno riaperto Cardiologia, Chirurgia, Neurologia, Neuropsichiatria lnfantile, Dermatologia, Ser.D e le attività Consultoriali.

All’Ospedale Distrettuale di Tricarico il termo scanner lo ha donato la Caritas e sono ripartite le attività di: Endocrinologia, Neurologia, Dermatologia, Psichiatria e Cardiologia.

All’Ospedale Distrettuale di Stigliano hanno ripreso l’attività gli ambulatori di: Diabetologia, Nefrologia, Ortopedia, Neurologia e Pediatria.

A breve ripartiranno anche le attività specialistiche ambulatoriali nel Distretto di Pisticci.

A partire da oggi, martedì 19 maggio, riaprono anche le attività specialistiche dell’Ospedale di Matera degli ambulatori di: Cardiologia, Endocrinologia, Diabetologia, Senologia e Radiologia.

Per quanto riguarda il Presidio Ospedaliero di Policoro al fine di avviare la riapertura delle attività di degenza, il Direttore Generale ad interim, dr. Gaetano Annese, comunica che si sta lavorando sul modello organizzativo dei pre-ricoveri centralizzati secondo il seguente percorso: accesso pazienti, sosta in area osservazionale, effettuazione dei tamponi, ricovero nei reparti di competenza.

I dirigenti medici e i direttori di distretto provvederanno a richiedere alla ditta di sanificazione e pulizia di procedere nelle attività di sanificazione degli ambienti secondo quanto stabilito dalle direttive regionali.

Ulteriori aperture saranno esaminate nell’incontro di mercoledì 20 maggio sulla base delle proposte che da parte dei dirigenti medici.”