Il programma di sorveglianza sanitaria dei lavoratori ex esposti ad amianto presso l’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera riprenderà lunedì 25 ottobre dopo una breve pausa, di circa 1 mese, dovuta al riassetto tecnico organizzativo degli ambulatori specialistici coinvolti nella sorveglianza ed alla temporanea indisponibilità, per motivi di salute, del personale medico specialistico.”

E’ quanto rende noto l’ASM con un comunicato in cui specifica che:

I lavoratori verranno contattati direttamente dal personale sanitario e le visite riprenderanno nel massimo rispetto dei protocolli anti Covid 19.”

Per questa ragione – ricorda il Commissario Straordinario Sabrina Pulvirenti – si invitano tutti i lavoratori ex esposti ad amianto ad applicare i corretti comportamenti indispensabili all’evitare la diffusione del Covid: distanziamento e corretto utilizzo delle mascherine.”

Una vicenda che speriamo sia giunta a soluzione definitiva, considerato che dopo la sospensione causa covid, questi controlli erano stati ripresi il 26 luglio scorso (https://giornalemio.it/salute-e-benessere/ex-esposti-amianto-riprende-alla-asm-sorveglianza-sanitaria/) per poi essere interrotti per “una breve pausa, di circa 1 mese” come viene ricordato nel comunicato odierno. Interruzione che l’altro giorno era stato stigmatizzato dal consigliere regionale del M5S Gianni Perrino (https://giornalemio.it/politica/perrino-m5s-esposti-allamianto-lasm-sta-abbandonando-i-2500-pazienti/).