Una boccata di ossigeno che permetterà di prorogare i contratti, in alcuni casi anche fino al 31 dicembre 2020, ai dipendenti a tempo determinato del  Comune di Matera in virtù delregime speciale per Matera 2019.

Il Sindaco di Matera esprime “grande soddisfazione” per l’approvazione, da parte delle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera, dell’emendamento per portare da 750mila a 1milione e 200mila euro il tetto di spesa per l’assunzione del personale a tempo determinato del Comune, assunto in virtù del regime speciale per Matera 2019.

“Il provvedimento – sottolinea de Ruggieri – ci consentirà di prorogare fino al 31 dicembre 2020, o comunque fino al limite massimo dei 36 mesi continuativi di lavoro, oltre il quale scatterebbero i meccanismi previsti per la stabilizzazione dei precari, i contratti dei 51 dipendenti a tempo determinato. Questi giovani professionisti, con le competenze maturate, rappresentano – spiega il Sindaco – una risorsa indispensabile per portare a termine il lavoro già impostato dall’attuale Giunta e per consentire al nuovo governo della città, che si insedierà dopo le elezioni comunali della prossima primavera, di non trovarsi ad operare con un organico insufficiente alle ambizioni e alle aspettative dei materani. Vengono premiati gli sforzi del Consigliere del Ministro Franceschini e assessore alla Cultura, Giampaolo D’Andrea, dei Parlamentari e degli esponenti lucani del Governo che, con un’azione congiunta e coordinata, hanno raggiunto questo importante risultato”.