Ne avevamo appena parlato in altro servizio https://giornalemio.it/cronaca/dopo-aliano-chi-concorre-per-la-capitale-italiana-della-cultura-2021/ invitando altri centri della Basilicata a cimentarsi, come ha fatto Aliano nel recente passato, a investire in un progetto culturale che leghi risorse, identità e ambizioni. E il centro, caro a ‘’don Carlo’’ Levi, sta dando il meglio di sé con figure arcinote per quanto hanno fatto, stanno facendo e continueranno a fare , per impegno e lungimiranza, come Luigi De Lorenzo a Don Pierino Dilenge ad Andrea Colaiacovo. Volto ed economia locale, come si dice alla “paesana’’ sono cambiate eccome e le attività avviate dalla cultura alle attività produttive tradizionali hanno fatto crescere il turismo. Un segnale preciso di volontà che va apprezzato e riconosciuto in Basilicata, in Italia e all’estero. Per cui il programma di capitale europea per un giorno, del quale pubblichiamo di seguito una nota, è un ulteriore anello della preziosa catena intrecciata dagli alianesi. Un giorno, anzi due il 28 e 29 novembre,  con una scia indelebile nel settore culturale, ma anche della pace, della tolleranza e del rispetto dei diritti civili. La deliberazione  del consiglio comunale di attribuire la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre e alla Comunità ebraica rafforzano un legame e una stima di lunga data cominciata con “Don Carlo’ che riposa- ricordiamo – nella sua Aliano e proseguita  nel 2001 con il conferimento del premio “Carlo Levi’’ al prof Ariel Toaff con il libro “Mangiare alla Giudia’’ , il convegno interreligioso del 2010 con il presidente della Comunità ebraica Riccardo Pacifici.Ad Aliano non resta che continuare su questa strada. La coerenza, l’impegno, il confronto senza pregiudizio alcuno, pagano. Shalom, Pace. Aliano

 

 

 

Il Borgo del Cristo si è fermato a Eboli è Capitale Europea della Cultura 2019 per un giorno con Matera 2019

 

Mostre, convegni, film e viaggi sentimentali nel Parco Letterario animeranno il 28 e novembre le celebrazioni in occasione dell’anniversario della nascita di Carlo Levi. Un omaggio voluto dalla Comunità di Aliano resa immortale dal Cristo si è fermato a Eboli.

A pochi passi dalla casa del confino e dal cimitero dove riposa lo scrittore e artista torinese, il 28 mattina verrà conferita la Cittadinanza Onoraria di Aliano alla Comunità Ebraica di Roma.

Due giorni intensi dedicati al paesaggio, alla comunità e alla poesia, animati da personaggi del calibro di Sergio Staino, Roberto Giacobbo, Franco Arminio, Mario Carbone, Andrea Di Consoli, Vittorino Curci, Domenco Brancale.

https://www.comune.aliano.mt.it/

https://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01694

https://www.museialiano.it/

https://www.parcolevi.it/il-parco-letterario/

 

Comunicato Stampa del Comune di Aliano

Aliano (Mt), il 28 e 29 novembre Capitale Europea della Cultura per un giorno

 

Giovedì 28 e venerdì 29 novembre Aliano sarà Capitale Europea della Cultura per un giorno nell’ambito del bando della Fondazione Matera-Basilicata 2019 rivolto ai comuni lucani.

 

In occasione delle celebrazioni dell’anniversario della nascita di Carlo Levi, il suggestivo borgo del materano candidato a Capitale Italiana della Cultura 2018, ha programmato due giorni di riflessioni e performance dedicate al rapporto tra cittadinanza e paesaggi contemporanei.

 

I lavori prenderanno il via nella mattinata di giovedì 28 alle 10.30 nell’auditorium comunale con il workshop “I luoghi della cittadinanza e sviluppo territoriale”, organizzato con il supporto scientifico di Promo PA Fondazione, in collaborazione con Rete città della cultura e con il sostegno del MIBACT. Si concentrerà sul contributo di diversi soggetti all’individuazione di buone pratiche nella definizione di strategie per lo sviluppo territoriale. Un confronto a più voci suddiviso in due focus tematici cui prenderanno parte istituzioni locali e professionisti da tutta Italia.

 

La programmazione delle due giornate prevede, inoltre, l’apertura di tre mostre tematiche: “Sergio Staino. Quel giorno che Jesus non si fermò a Eboli” a cura del Comune di Aliano; “Le arse argille consolerai. Viaggio ad Aliano-Lucania di Mario Carbone”, a cura del Parco Letterario “Carlo Levi”; “Il fascino del fosso del bersagliere nella pittura russa”, a cura del Circolo Culturale Nicola Panevino. Il tutto diventerà, dunque, una grande occasione di condivisone a valere sulle iniziative culturali, di promozione del territorio e del patrimonio dedicato all’illustre scrittore italiano.

 

Al workshop della giornata di giovedì seguirà la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria alla Comunità Ebraica di Roma, momento assai significativo con il quale l’Amministrazione comunale di Aliano, che in passato ha più volte allacciato rapporti con il mondo ebraico sulla scia del messaggio leviano, vuole esprimere gratitudine e riconoscimento per l’opera di testimonianza e di mantenimento della memoria della Shoah e, più in generale, per l’impegno profuso nella difesa dei diritti umani.

Il Comune di Aliano ha, inoltre, aderito tempestivamente e con apposita delibera alla proposta dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia per il conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre, come segno ulteriore di condivisione dei temi della solidarietà, della pace e contro l’odio.

 

Sempre giovedì alle ore 19.00 appuntamento con l’anteprima di “Lucus A Lucendo. A Proposito Di Carlo Levi”, un film di Alessandro Lancellotti, prodotto da Rosanna D’ Aloisio e Stefano Migliore a cura di Istituto Luce.

 

Passeggiate nei luoghi di ispirazione del “Cristo si è fermato a Eboli”, visite guidate alla rete museale di Aliano e percorsi del gusto contribuiranno ad animare il ricco programma di appuntamenti. Chiuderà la due giorni il talk di venerdì pomeriggio “Fermatevi, parliamo di Poesia”, a cura di Franco Arminio.

 

In allegato il programma completo