Qualcosa si era mosso nell’anno di Matera capitale europea della cultura 2019,con alcuni investimenti individuali in strutture e attività produttive, piccole interessanti iniziative per la verità, a favore del turismo verso persone diversamente abili dal punto di vista dell’accoglienza, della segnaletica, della mobilità , ma senza un’offerta ”globale” diversificata e strutturata per intercettare un potenziale enorme di visitatori, con particolari specificità e problematiche. A bocce ferme e, spenti i riflettori e la grancassa della sovraesposizione e sovrapposizioni dell’annata di eventi senza sosta, siamo alla prima proposta strutturata e di respiro nazionale che intende far rete anche nella Città dei Sassi. Inclusione, talento, accessibilità e accoglienza mirata verso le persone diversamente abili sono i fattori che hanno ispirato l’attivazione del progetto per un albergo etico, in relazione alla eredità lasciata anche in questo settore nell’anno di ”capitale europea della cultura 2019. E’ quanto ha annunciato a Matera il presidente della cooperativa Albergo Etico Alex Toselli nel corso della presentazione del piano di espansione di questa tipologia di strutture ricettive, che dopo Roma e Pistoia aprirà il 25 gennaio al Castello di Fenis di Aosta e con gradualità anche Monterosso al Mare (La Spezia),Matera e Bari e all’estero. Nella Città dei Sassi si sta lavorando su alcune strutture, che possano coinvolgere soggetti pubblici e privati, imprese sociali, e non è escluso che l’iniziativa anche la provincia con una rete diffusa come ci ha accennato Francesco Salvatore, presidente dell’associazione culturale Matera 2019. ” L’esperienza di Matera-ha detto Alex Toselli – è stimolante per la peculiarità dei luoghi e per l’attenzione crescente di turisti disabili, a partire dalle famiglie, che chiedono una cultura nuova di attenzione verso una ospitalità etica, integrata,dove sorriso, professionalità,formazione si legano a nuove tecnologie, processi di apprendimento, consapevolezza e inclusione. A questo si aggiunge la possibilità di coinvolgere e impiegare persone con diversa abilità nella gestione dei servizi turistici”. Buon lavoro per far attecchire anche da noi l’albero dai frutti arancioni, come riporta il logo dell’AlbergoEtico… un albergo, una scuola, una casa, un futuro. Cantiere aperto come ha detto Matteo Bartolomeo, Ceo di “Avanzi Social Impact” , in attesa del taglio del nastro…

Comunicato Stampa
Albergo Etico arriva a Matera
Un 2020 all’insegna delle nuove aperture
Oltre alla Città dei Sassi, gli “orange” inaugurano anche in Valle d’Aosta

L’obiettivo è aprire 50 Alberghi Etici nel mondo
Matera – Il 18 gennaio l’Albergo Etico presenta a Matera il piano aperture per il prossimo futuro.
La presentazione si terrà presso la Sala conferenze del Museo Archeologico Nazionale “Domenico
Ridola”, in via Domenico Ridola, 24 a Matera. L’evento si terrà a partire dalle ore 10, con una fase
introduttiva in presenza delle istituzioni. Insieme ad Alex Toselli, Presidente della Cooperativa di
Etico, modererà l’evento Francesco Salvatore, Presidente dell’Associazione Culturale Matera
2019. Ai saluti istituzionali seguirà la presentazione del progetto e l’illustrazione dei vari
stakeholders coinvolti. L’evento proseguirà con l’intervento del partner hub imprese sociali Avanzi
di Milano, nella presenza del CEO Matteo Bartolomeo, e dibattito finale.
Oltre alla cittadinanza, sono invitati a partecipare tutti i referenti stampa e comunicazione locali
interessati, fondazioni ed enti no-profit, istituzioni, organizzazioni culturali ed imprese sociali,
associazioni sulla disabilità, gruppi di famiglie e altri privati che possano essere interessati a
cooperare ed entrare in relazione con il progetto. L’approdo di Albergo Etico a Matera è un
segnale importante, che mette al centro diverse declinazioni della parola “Cultura”, con la C
maiuscola. Matera è infatti stata Capitale Europea della Cultura 2019, mettendo al centro un
percorso visionario di abbattimento degli ostacoli che impediscono la cultura – in senso lato – anche
attraverso l’espressione di nuove tecnologie e processi di apprendimento, consapevolezza e
inclusione.
Albergo Etico prosegue per cui nel suo progetto di espansione, con Roma ormai esperienza
consolidata e di successo, Pistoia e Valle d’Aosta in dirittura d’arrivo. A queste tappe si aggiunge il
nuovo tassello di Monterosso al Mare e Bari (aperture previste sempre per il 2020). Ancora sul
piatto anche un’ipotetica apertura a Milano. L’obiettivo finale è e resta l’apertura di 50 Alberghi
Etici. Ai risultati ottenuti in Italia, infatti, si aggiungono quelli esteri: Albergo Etico Argentina
(Villa Carlos Paz), Stati Uniti, Spagna, Slovacchia (Bratislava) e Australia (Sydney e Blue
Mountains). Anche in questo caso, Etico non si ferma: il pensiero va infatti a Londra e
Amsterdam, con la partnership in atto con il gruppo Good Hotel.
Un po’ di storia: l’Associazione Albergo Etico è nata nel 2009 dall’intuizione di alcuni amici
provenienti da settori diversi e intenzionati a dare il proprio contributo per migliorare la società in
cui vivono. La cooperativa sociale Download, naturale evoluzione dell’associazione, è oggi una
realtà vivace, in costante crescita, punto di riferimento per l’accoglienza turistica accessibile ad Asti
e, soprattutto, pioniera nei progetti di autonomia personale e professionale di ragazzi con
sindrome di Down e disabilità intellettiva.
La storia di Albergo Etico nasce però ancora prima – e precisamente nel 2006 – dall’incontro tra i
fratelli Antonio ed Egidio De Benedetto, (gestori del ristorante Tacabanda di Asti) e Niccolo
Vallese, un ragazzo con sindrome di Down che inizia a effettuare un periodo di stage presso il loro
ristorante. Dal 2006 in poi l’esperienza di inclusione lavorativa presso il Tacabanda cresce, sia per
la quantità di persone che vengono coinvolte, sia per la qualità dei metodi di inserimento lavorativo.
Con l’arrivo di Alex Toselli – attuale presidente della Cooperativa – nel 2015, si realizza l’apertura
del primo Albergo Etico, gestito dalla Cooperativa Download ad Asti.
Alex Toselli, che ha una lunga esperienza nel settore finanziario e diversi ruoli di responsabilità nel
ramo corporate and investment banking, ha contribuito a trasformare quello che era solo un
sogno, in un esempio virtuoso di impresa sociale, capace di abbinare turismo di qualità a reale
inclusione sociale, mostrando come l’innovazione sociale possa puntare sulla qualità di vita e sul
talento, anche per le persone più fragili, creando occasioni di vera integrazione e nuove figure
professionali: revenue disability management, esperti in comunicazione turistica accessibile,
marketing alberghiero sui bisogni speciali, caffetteria e bar service mediati, professionisti della
cucina con moduli dedicati all’affiancamento di risorse con disabilità.
Informazioni
Sito: http://www.albergoetico.it
Facebook: https://www.facebook.com/hotelabergoeticoasti
Twitter: https://twitter.com/downloadalbergo
Mail: info@albergoetico.asti.it | comunicazione@albergoetico.asti.it