Felicità…è un bicchiere di vino con un panino…..cantavano Al Bano e Romina, la coppia indivisibile nonostante s-coppiata della canzone italiana, dall’Ariston di Sanremo. Un inno italian-popolare che arriva dritto al cuore (o alle papille gustative) di chi l’ascolta per il suo messaggio genuino in cui si ricorda che la felicità, in fondo,  risiede nelle piccole cose. Piccole ma saporite come una buona fetta di pane di Matera accompagnato da un Aglianico del Vulture. Se poi c’è anche la salsiccia di Cirigliano, il pecorino canestrato di Moliterno, i peperoni cruschi di Senise, la fragola candonga del metapontino, la felicità è assicurata, anche a Sanremo.

Saranno queste e tantissime altre eccellenze lucane  che accompagneranno vip, artisti ed ospiti che saranno presenti a Sanremo  dall’8 a 14 febbraio per il Festival della canzone italiana, nell’area Sanremo Sol. Un progetto della Regione Basilicata ideato da Giuseppe Grande,  manager creativo lucano che con la partnership dell’Enoteca regionale lucana  e uno staff di giovani professionisti della Basilicata, ha messo in piedi, un evento per valorizzare sia il territorio lucano che le sue eccellenze artistiche culturali enogastronomiche in un contenitore collaterale al Festival.

Un salotto di 50 mq all’interno dell’Hotel Globo da dove con l’apertura di una porta, gli artisti e gli ospiti potranno far ingresso direttamente dal palco del Teatro Ariston.

Numerosi quelli affermati che hanno aderito a Sanremo Sol tra cui Valeria Marini, Luca Colombo, Walter Nudo, Audio 2, e molti altri che si aggiungeranno anche nei prossimi giorni. Un programma ricco di contenuti con tv, radio  e media nazionali che seguiranno l’evento, che ha una programmazione quotidiana  in diretta streaming dalle 10 alle 20.

Uno spazio a ridosso del palco che oltre a rappresentare un crocevia di artisti e personaggi dello spettacolo, darà anche l’opportunità a giovani artisti emergenti di gestire rubriche e intervistare big.

Una grandissima opportunità per la Basilicata che arriva dopo l’immenso successo della diretta Rai di Capodanno l’Anno che Verrà e che aggiungerà ancora un tassello alla bella vetrina promozionale che  questa piccola grande regione del Mezzogiorno d’Italia sta imparando a mostrare anche sotto l’egida di Matera 2019.

La Terra di Mango, di Arisa, di Rocco Papaleo che proprio dal palco dell’Ariston hanno mosso i primi passi testimoniando che “la Basilicata esiste” e ancora una volta offrirà tutto il meglio di se da un palcoscenico speciale. Perché Sanremo è Sanremo.