Brava la sindaca di Roma Virginia Raggi. Stanca di ripetere che lo sconcio dell’abbandono di guanti monouso e di mascherine doveva finire, ma restando inascoltata, ha deciso di investire la Polizia Locale per multare i maleducati. Ottimo. Quando si toccano i maleducati negli affetti più cari, come il portafogli, le cose migliorano sensibilmente. Vero è che serve una campagna informativa, come deve essere anche per gli escrementi di fido che una parte di padroni non pulisce. E in epoca di “confinamento ‘’ domiciliare da coronavirus le due pessime pratiche di maleducazione sono aumentate anche a Matera, ma non è accaduto nulla… E allora che si prenda spunto da quanto di positivo si sta facendo a Roma, cominciando con l’informare, ammonire e sanzionare. Nella capitale le multe arrivano fino a 500 euro per chi abbandona guanti e mascherine usate per strada. A disporlo la Sindaca di Roma Virginia Raggi con una ordinanza, contro l’abbandono dei dispositivi di protezione individuale monouso. Mascherine e guanti, come prevedono le norme, vanno conferiti nei contenitori della raccolta indifferenziata. La sindaca aveva bollato “come vergognoso’’ il comportamento di quanti abbandonavano in strada i dispositivi di protezione anticoronavirus, dopo le ripetute segnalazioni degli operatori ecologici”In questi mesi di emergenza sanitaria legata al coronavirus i “nostri operatori ecologici, costretti a raccogliere guanti e mascherine usati, buttati per terra da persone incivili.Da qui ordinanza e sanzioni.