L’edizione 2020 a Montescaglioso (MT) della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne è organizzata, anche in quest’anno caratterizzato dalle difficoltà dovuta alla pandemia, dal gruppo di liberi cittadini “Mani in pasta“, da Lilit Books e da quanti hanno partecipato volontariamente all’iniziativa, patrocinata dal Comune montese. La data del 25 Novembre, basata su un forte e significativo No a qualsiasi forma di abuso nei confronti delle donne, è incentrata sulla realizzazione di un particolare scenario: gli alberi per le vie di Montescaglioso sono stati “vestiti” con circa  500 mattonelle di lana multicolori, realizzate all’uncinetto e ai ferri da un amplissimo numero di persone che hanno voluto accogliere l’invito lanciato nelle scorse settimane. Gli organizzatori sottolineano la notevole partecipazione registrata: sono giunte mattonelle di lana praticamente da ogni dove per esprimere “il più caldo e accorato abbraccio a tutte le donne in difficoltà.”

In Vico S. Giovanni Battista (ribattezzato “Vico dei Pensieri”), in Corso Repubblica,  in prossimità della Casa Comunale, è inoltre a disposizione una cassetta ricoperta di lana nella quale sarà possibile lasciare pensieri di vicinanza a quanti, ogni giorno, lottano e sono vittime di qualsiasi tipo di abuso.

L’edizione 2020 è stata preceduta da altre due: nel 2018 è stata realizzata l’installazione permanente di una Panchina Rossa in Piazza Roma, dedicata alla memoria della poetessa Angela Ferrara, vittima di femminicidio a Cersosimo (PZ), Sulla panchina sono riportati versi di una sua poesia: l’opera è stata realizzata dall’artista montese Mariana Zito. Nel 2019 è stata realizzata una nuova installazione permanente: sono state collocate Scarpe Rosse intorno all’imponente albero presente in Piazza Racamato, nei pressi della Casa Comunale.

Durante la giornata del 25 novembre 2020, seguendo le regole del distanziamento, chiunque potrà autonomamente legare ad alberi, pali, cancelli, portoni del proprio quartiere i nastri rossi, segno tangibile di partecipazione, messi a disposizione da alcuni esercizi commerciali. Chi possiede in casa propria dei nastri rossi può utilizzarli.

Il messaggio è chiaro: si tratta di un visibile, evidente e tangibile segnale per dire No, oggi e sempre, a qualsiasi forma di violenza.

(La foto è tratta dal profilo FACEBOOK della sig.ra Nunzia Rossetti)