Lunedì (alle 10,00) in prima convocazione o martedì (ore 11,00) in seconda convocazione si svolgerà nella Città dei Sassi un “Totoconsiglio“, una seduta del Consiglio Comunale di Matera che ha -infatti- all’ordine del giorno (il testo integrale lo pubblichiamo a seguire) ben tre interrogazioni a firma del consigliere Augusto Toto.

Potrebbe essere (il condizionale è d’obbligo) la volta buona in cui i cittadini otterranno quella risposta che si sono sempre visti negare da Sindaco, assessori e consiglieri che si sono comportati come le famose tre scimmiette (non vedo, non sento non parlo) su una vicenda scandalosa, consumata in nome di Matera2019: la distruzione della pista ciclo-pedonale in località Pantano, l’ultima esistente in città, costata 250 mila euro ed inaugurata pochi anni prima. 

Infatti, la prima interrogazione (https://giornalemio.it/?s=toto+pista) a firma Toto inserita al’OdG, ha per oggetto proprio la: “Riapertura della strada Comunale di “Contrada Pantano” al doppio senso di circolazione in occasione degli eventi programmati presso la “Cava del Sole”, nell’ambito di Matera Capitale Europea della Cultura 2019: quali determinazioni per ripristinare la pista ciclabile e podistica in C.da Pantano.”

Ve la ricordate la vicenda?

Sul tratto di strada che collega il cimitero nuovo a Venusio, c’era una volta…una pista ciclo pedonale (frequentatissima) che conviveva con una carreggiata a senso unico di marcia per gli autoveicoli. Agli inizi del 2019- con un provvedimento del settore mobilità- veniva divelto il cordolo di separazione tra pista ed asfalto e si istituiva il doppio senso di marcia permanente. Un provvedimento che però fu adottato in contrasto con la relativa delibera di Giunta comunale in cui era scritto che quella strada andava aperta al doppio senso di marcia solo in occasione delle manifestazioni in programma alla Cava del Sole: cioè, come tutti sanno, una decina di giorni in tutto!

Immediate e ripetute nel tempo furono le proteste e le segnalazioni di questo scempio, sia da parte di singoli cittadini che con numerosi articoli da queste colonne, ma il tutto è andato a sbattere contro un indecente muro di gomma.

Ci sarà ora una risposta al perchè sia stato consentito ad un assessorato di fare una cosa diversa da quanto stabilito dalla giunta e -cosa ancor più grave- al perchè Sindaco e consiglieri comunali (sino a questa interpellanza giunta ben dieci mesi dopo il misfatto) abbiano omesso di intervenire su una conclamata incongruenza amministrativa?

Quali pezze saranno messe per giustificare il danno economico arrecato al Comune (250 mila euro ridotti letteralmente in polvere) e la sottrazione di una infrastruttura ai tantissimi cittadini che la usavano?

Nell’attesa, ecco a seguire tutti punti all’ordine del giorno della seduta che si terrà nella sala consiliare della Provincia di Matera:

1. Interrogazioni

A. Interrogazione a firma del Consigliere Toto Augusto avente ad oggetto: “Riapertura della strada Comunale di “Contrada Pantano” al doppio senso di circolazione in occasione degli eventi programmati presso la “Cava del Sole”, nell’ambito di Matera Capitale Europea della Cultura 2019: quali determinazioni per ripristinare la pista ciclabile e podistica in C.da Pantano.’
B. Interrogazione a firma del Consigliere Toto Augusto avente ad oggetto: “Quale destinazione per l’area comunale Sita in via Annunziatella oggi adibita ad impianto di carburanti”.
C. Interrogazione a firma del Consigliere Toto Augusto avente ad oggetto: “L’istituzione di un mercato nei Rioni Sassi resta ancora un miraggio.’
D. Interrogazione a firma del Consigliere Di Lena Eustachio avente ad oggetto: “Attuazione mozione di indirizzo approvata con delibera di C.C. n.92 del 23/11/2017”.
E. Interrogazione a firma del Consigliere Materdomini Antonio avente ad oggetto: “Attività del consiglio di indirizzo della Fondazione “Matera-Basilicata 2019″ e situazione debitoria”

2. Mozione:

A. Mozione a firma di diversi Consiglieri (prima firmataria Consigliere Antezza Annunziata) avente ad oggetto: “Autonomia differenziata”.

3. Comunicazioni – prelievo dal fondo di riserva:

A. Delibera di G.C. n.411 del 19/9/2019 (Prelievo dal fondo di riserva di euro 6.000,00 di cui: euro 3.000,00 per “Spese contrattuali per registrazione e trascrizione atti” ed euro 3.000,00 per “Contributi associativi annuali”).
B. Delibera di G.C. n.464 del 24/10/2019 (Prelievo dal fondo di riserva di euro 12.000,00 per “Incremento di alcune linee di trasporto pubblico urbano”).
C. Delibera di G.C. n.466 del 24/10/2019 (Prelievo dal fondo di riserva di euro 13.720,00 per “Attività di comunicazione ed istituzione”).

4. Delibera di C.C. n.14 del 26.03.2019. 

“Assestamento per adeguamento a sopravvenute esigenze del servizio di igiene urbana.”