Il saio di frati cappuccini, come quelli dei cercatori di Padre Cristoforo di manzoniana memoria, e una cucina di produzione nazionale con quei segni e materiali di produzione artigiana che fanno riscoprire l’atmosfera del focolare. E così la battuta sintetizzata nel titolo ci sta tutta dopo esserci imbattuti nella scenografia della Home srl cucine componibili di Cison di Valmarino di Treviso, allestita a Matera negli ipogei di piazza San Francesco d’Assisi,nell’ambito di quell’interessante programma di presenze imprenditoriali organizzato da Confindustria Basilicata con la Fondazione ”Matera-Basilicata 2019” in occasione dell’anno da capitale europea della cultura. Del resto a tavola si fa amicizia e questo rapporto tra Matera e Treviso ci riporta a un vecchio bando della Regione Basilicata, che ebbe pochi ritorni, ma che gettò un ponte ideale di collaborazione tra aziende del mobile imbottito e quello di sedie e complementi di arredo. Con la cucina negli ipogei, un esemplare del vasto campionario di diversa fascia prodotti dall’azienda di Agostino Mirsayev il cui papà era originario dell’Azerbajan, la voglia di tirare fuori pentole, tegami e mestoli c’è tutta. Ma sarà per un’altra occasione. Un brindisi, comunque, ci sta tutto per apprezzare, e qui ritorniamo alla presenza del saio dei cappuccini, il contributo che l’azienda ha dato per il recupero di una abbazia cistercense del trevigiano e ora diventata una interessante struttura ricettiva.

La Home è legata alla cultura del territorio e di quelli come Matera che sanno apprezzarla. La conferma, del resto, è venuta il 5 agosto scorso dal “Concerto per Matera -Arte,musica, cibo per la bellezza” nella chiesa di San Francesco d’Assisi e con il violinista solista Emanuele Bastanzetti. Altra musica in cucina e un arrivederci al prossimo incontro, ricordando le pari opportunità con l’altra metà del cielo… in cucina come in chiesa. Donna angelo del focolare e suore o monache conventuali, autrici di tante ricette da bestseller. Nella scenografia della Home accanto a grembiuli e saio serve un’altra s…Magari con il prossimo restauro di un monastero o una chiesa.