Gelati, cocco fresco, anguria, pesce, musica, ballo, tamburello (ormai scomparso o quasi dalle spiagge) e tanta polvere da sballo venduta, naturalmente, in maniera illegale. Ci riferiamo alla droga e tanta, ben 700 grammi, che i carabinieri della Compagnia di Policoro ( Matera) con l’apporto di unità cinofile dell’Arma di Tito (Potenza) hanno rinvenuto a Nova Siri e arrestato anche quattro “esercenti’’ senza licenza. E’ un segnale importante di attenzione e presenza dei Carabinieri nella prevenzione e repressione dei reati come quelli legati al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, che prosperano con l’aumento della domanda estiva. Voglia di sballo fino a tardi, feste e discoteche, ma anche rischio sulle strade con incidenti che coinvolgono anche cittadini ignari che al volante di un’atra auto ci siano consumatori in stato di ebrezza di droga, alcol o di entrambi. Il sequestro dell’ingente quantitativo conferma la fascia metapontina come luogo di transito ‘’interregionale’’ di sostanze stupefacenti, con punti operativi – in questo caso bazar- attivi per il mercato locale e per la stagione balneare.

NOVA SIRI (MT). CARABINIERI IN PRIMA LINEA NELLA LOTTA AGLI STUPEFACENTI: BAZAR DELLA DROGA SMANTELLATO E 4 PERSONE ARRESTATE

Proseguono i controlli nei centri urbani della fascia jonica-metapontina per il contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti: così i Carabinieri della Compagnia di Policoro coadiuvati dalle unità cinofile Carabinieri di Tito (PZ) hanno concentrato le loro forze nel comune di Nova Siri. I Carabinieri, dopo aver notato alcune persone già conosciute per i loro trascorsi nel campo della droga dirigersi all’interno dell’area garage di un condominio, sono intervenuti per verificare le ragioni della loro presenza in quella zona, accertando trovarsi in compagnia di un uomo, 46enne pregiudicato del luogo che, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina, hashish e marijuana. All’interno del garage è stato rinvenuto anche materiale per il confezionamento, sostanza da taglio e vari bilancini di precisione. Proprio durante l’esecuzione della perquisizione locale, è poi sopraggiunta un’autovettura guidata dal figlio dell’uomo con a bordo un altro soggetto che, alla vista dei Carabinieri, hanno tentato invano di disfarsi di una busta contenente circa 260 grammi di cocaina, immediatamente recuperata dai militari. I tre, R.M. 46enne, R.O. 26enne e P.E. 23enne, sono stati, pertanto, arrestati in flagranza di reato per il concorso nella detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e accompagnati presso la casa circondariale di Matera.
Le operazioni di controllo, tuttavia, non si sono fermate e gli uomini dell’Arma hanno proseguito ad ispezionare i luoghi: la loro attenzione è stata colpita dalla presenza di alcuni involucri all’interno di un altro magazzino che, pertanto, li ha spinti ad estendere la perquisizione anche a quel luogo e che ha consentito di rinvenire ulteriori 4 buste contenti circa un chilo di marijuana e 7 panetti di hashish per un peso complessivo di 680 grammi. V.L. 27enne risultato avere la disponibilità del magazzino è stato rintracciato presso la propria abitazione, ubicata nello stesso palazzo, e arrestato per la detenzione della droga e sottoposto al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Matera.