Il bollettino della task force per il contrasto all’epidemia da coronavirus è giunto poco prima di mettersi a tavola, nella terza domenica ”coattiva” da coronavirus in Basilicata. Dati in ascesa e con situazione critica nei luoghi di maggiore contagio. Inevitabile appello al senso di responsabilità a tutti i livelli.

Emergenza Covid-19: aggiornamento del 28 marzo

La task force regionale comunica che in tutta la giornata di ieri, 28 marzo, sono stati processati 164 tamponi per l’infezione da Covid-19. Di questi 132 sono risultati negativi e 32 positivi.

I nuovi positivi sono così distribuiti:

Tricarico 5
Salandra. 1
Policoro. 2
Pisticci. 3
Nova Siri. 2
Montescaglioso 1
Matera. 3
Grassano. 1
Ferrandina. 2
Teana. 1
S. Paolo Albanese 1
S. Chirico Nuovo. 2.
Rionero. 2
Potenza 1
Moliterno. 1
Melfi. 1
Corleto Perticara. 1
Atella. 1
Gioia del Colle 1 (ricoverato al Don Gnocchi-tampone effettuato a Matera)

Con questo aggiornamento i casi di contagio confermati in tutta la regione sono 200 ai quali vanno aggiunti 4 deceduti, un guarito ed 8 positivi diagnosticati in altre regioni ma residenti in Basilicata e in isolamento in Basilicata.

In Basilicata ci sono 150 persone in isolamento domiciliare e 50 ricoveri di cui 18 in terapia intensiva.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

Il prossimo aggiornamento domani, 30 marzo.