Ora è ufficiale e la fiction sull’intraprendente magistrato della Procura della Repubblica di Matera Imma Tataranni, protagonista della fiction di Rai Uno in sei puntate, andrà in onda da domenica 22 settembre. Niente collocazione prenatalizia https://giornalemio.it/cinema/macolataaaa-la-fiction-su-imma-tataranni-di-raiuno-slitta-al-3-novembre/ quella del tempo giusto da ottobrata materana che farà apprezzare i rioni Sassi, l’habitat rupestre come era capitato per la fortunata serie di ”Sorelle”. Ne abbiamo parlato in altre occasioni, evidenziando il coinvolgimento di professionalità locali dalla Blu Video di Geo Coretti a Nando Irene,che caratterizza un personaggio tutto materano …ostinato o ”capatost” come è nella tenacia delle persone che hanno un ”sesto senso” nel valutare persone, cose, fatte e che si fidano ciecamente del proprio intuito. Ma si tratta di valorizzare questa capacità di indagare e di trovare il bandolo della matassa. Ma Imma appartiene alla Procura di una fiction e lavorare liberamente o quasi, tirando dritta per la propria strada. E se la incontrate, incoraggiatela…chissà che non ci aiuti a rafforzare quel senso di giustizia e di trasparenza avvertito e da tempo da più parti. Buona visione. Domenica 22 sintonizzati su RaiUno…e se non ci riuscite c’è sempre RaiPlay. E chiamatela pure ”Macolataaa…” non si offenderà

LA NOTA UFFICIALE DELLA RAI (foto copertina credits Rai)

Una donna determinata, forte, preparata e decisamente fuori dagli schemi. Impossibile non notarla in Procura, e non soltanto per quell’abbigliamento dai toni accesi e stravaganti a cui pare proprio non poter rinunciare, anche per quell’atteggiamento inappuntabile e schietto, al lavoro come a casa, che non la rende simpatica a tutti. Il Sostituto procuratore di Matera Imma Tataranni è un concentrato di memoria -un vero e proprio talento -, di intelligenza e di caparbietà ed è questo che la rende più unica che rara e che le consente di portare a termine il suo lavoro come nessun altro.
Quarantatré anni e una bella famiglia: ha un marito che ama e che la ricambia, oltre a una figlia in piena adolescenza che la sfida di continuo. Insomma tutto nella norma se non fosse per quell’ingombrante suocera che le risulta davvero impossibile da sopportare. In Procura la conoscono tutti e non soltanto per il suo carattere. Imma nel suo campo è una fuoriclasse. Insieme all’appuntato Calogiuri, giovane di poche parole e di grande disponibilità, indaga su una serie di crimini che scuotono la Basilicata senza risparmiarsi e senza mai perdere il senso della giustizia.
Liberamente tratta dai romanzi del Premio Campiello Mariolina Venezia “Come piante tra i sassi”, “Maltempo” e “Rione Serra Venerdì” (editi da Einaudi), la serie “Imma Tataranni – Sostituto procuratore” è una coproduzione Rai Fiction – ITV Movie, per la regia di Francesco Amato. A interpretare l’effervescente Imma, l’attrice pugliese Vanessa Scalera affiancata da Massimiliano Gallo, nel ruolo del marito Pietro, da Alessio Lapice, nei panni dell’affascinate appuntato Ippazio Calogiuri e da Carlo Buccirosso in quelli del Procuratore capo di Matera Alessandro Vitali che darà spesso a Imma filo da torcere. Nel cast anche un grande Cesare Bocci nelle vesti di Saverio Romaniello e la partecipazione, tra gli altri, di Giampaolo Morelli, Piegiorgio Bellocchio, David Coco, Giorgio Colangeli, Tony Laudadio e Giuseppe Zeno.
Una serie in sei prime serate su Rai1 a partire da domenica 22 settembre.