Se ne era parlato durante le riprese di ” No time, to die” che ha segnato il 25^ film della serie dedicato alle avventure di 007 ”James Bond”, con l’area esterna dell’ex pastificio Padula prima e Barilla dopo, che ha svolto il ruolo di funzioni logistiche per la produzione. L’area era ed è privata e con l’approvazione del Regolamento Urbanistico, che ha posto paletti precisi a volumetrie, cubature e alla residenzialità, i privati devono presentare al Comune un progetto di qualità e con funzioni di pubblica utilità, come abbiamo riportato nel servizio

Altrimenti il Comune potrebbe decidere di acquisire quell’area in tempi, modi e risorse che non conosciamo.E’ pure vero che ci sono state interlocuzioni con le parti e che tutto è possibile. La cittadella del Cinema e di Studi di posa (il Comune valuta anche altre opportunità, come l’ex Mattatoio di La Martella)è nel cuore di tanti,a cominciare dagli addetti ai lavori come il regista Geo Coretti, delegato Cinema e audiovisivo di Forza Italia. Parlarne e confrontarsi non guasta. Idee e investitori, se ci sono, è bene tirarli fuori. Ciak, si gira?

CITTADELLA MATERANA DEL CINEMA NELL’AREA EX PASTIFICIO PADULA-BARILLA

Finalmente il Consiglio Comunale di Matera ha approvato il Regolamento Urbanistico. Una lunga storia che ha avuto inizio qualche decennio fa, che non riusciva a trovare la conclusione e che arriva probabilmente in un momento in cui, nonostante i correttivi e gli adattamenti degli ultimi anni, lo strumento licenziato potrebbe essere addirittura anacronistico.
Detto ciò, registriamo in ogni caso e portiamo alla attenzione dei cittadini che il risultato raggiunto è nei fatti un atto dovuto e formale completamente privo di una visione strategica per il rilancio e lo sviluppo della nostra città.
Il comitato cittadino di Forza Italia Matera tutto ed in particolare il suo delegato al settore Cinema ed Audiovisivo, Geo Coretti sostiene fortemente la proposta, formalizzata in Consiglio Comunale dal nostro Gruppo Consiliare per voce del Capo Gruppo, Consigliere Nicola Casino rispetto al futuro di una vasta area lasciata volutamente fuori dal RU.
Parliamo dell’Area ex Pastificio Padula-Barilla, una importante superficie a ridosso dell’ingresso monumentale di Matera e del Rione Piccianello.
Sin dal 18 settembre del 2019 il nostro Partito a firma della Coordinatrice Regionale di FI Azzurro Donna Basilicata, ha depositato presso il municipio una lettera all’ora Sindaco Avv. De Ruggieri (inviata per conoscenza al Presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Matera Ing. Paolo Manicone, al Presidente Bardi, all’Assessore Cupparo, al ex Direttore della Lucana Film Commission Paride Leporace), con la quale si chiedeva di mettere in campo tutte le capacità e le disponibilità per destinare quell’area alla realizzazione di una “Cittadella Materana del Cinema”.
Mai come in questo momento, lavorando di concerto con la Regione, l’Università, il nuovo c.d.a. della Film Commission, vista anche la volontà espressa dal Sindaco di acquistare la superfice in modo da superare anche l’ostacolo della proprietà privata della stessa, e con il Recovery Fund e la programmazione dei fondi strutturali Europei, si potrebbe dare alla nostra città un luogo in cui laboratori, classi di formazione professionale, studi di produzione, officine tecniche specializzate, set al chiuso ed all’aperto da mettere a disposizione dei professionisti e delle società di produzioni locali, nazionali ed internazionali per essere sempre più attrattivi e protagonisti di un settore a forte impatto lavorativo e promozionale del territorio nel quale Matera per le sue caratteristiche storiche e geomorfologiche ha già fatto breccia da anni.
Chiudo dicendo che nell’ottica di una opposizione costruttiva e nell’interesse comune di realizzare un progetto di altissimo livello nella nostra amata Città, sono certo che i nostri Consiglieri Comunali si batteranno e saranno certamente disponibili a collaborare e lavorare per portare a compimento questa nostra proposta.

Matera, 13 marzo 2021

IL COMITATO CITTADINO
DELEGATO CINEMA ED AUDIOVISIVO
GEO CORETTI