Matera Capitale europea della cultura 2019, quella in formato cartolina che strega visitatori e cineasti di mezzo mondo, e Matera provinciale quella a “misura d’uomo e di donna” dove tutti o quasi sanno e si impicciano dei fatti degli altri sino a essere “cattivi” con la nomea affibiata a quanti vogliono una vita intensa o spericolata, come ripete una nota canzone di Vasco Rossi, e che essere indipendenti, fuori dagli schemi, automaticamente finisce nell’alcova del passaparola. La prima puntata della fiction “Sorelle”, con la brava e bella avvocatessa Anna Valle, girato nella Città dei Sassi dalla regista Cinzia Th Torrini, ha conquistato per la storia intricata e con tanta suspense di una sorella sopra le righe che canta e fa cantare ai tre figli “La Marsigliese” per sentirsi rivoluzionaria. E così Elena ( Ana Caterina Morariu) non esita a passare e a vivere tutte le esperienze che le capitano per essere libera e creativa, travolgendo e facendosi travolgere dalle passioni che la portano a invaghirsi del fidanzato di sua sorella , Roberto ( Giorgio Marchesi) tanto da restarne incinta tre volte… Un figlio è dislessico, ma non fa nulla…e niente cure, perchè è ”più intelligente degli altri”. Una donna così non può fare la madre a tempo pieno, i figli vivono con la nonna Antonia ( Loretta Goggi) che ha problemi da esaurimento nervoso (?), e scompare periodicamente, finchè quell’assenza non si prolunga oltre rispetto ad altre volte e si fa preoccupante tra silenzi, strani allagamenti della vasca da bagno, sogni premonitori, individui che si aggirano intorno all’abitazione materna e un biglietto legato a un sasso (uno dei tanti) con la scritta ”Zoccole”. Non è la sola perchè anche a scuola, sul web (la piazza virtuale del pettegolezzo) compaiono immagini che alimentano quel tipo di nomea e saranno i figli di Elena a vivere una situazione insostenibile. La zia avvocato, che a Roma ha coronato il sogno di donna in carriera con l’ingresso come socia in un noto studio legale, prende in mano la situazione e può contare per cercare di capire dove sia finita Elena, su un’amica incinta ispettrice di Polizia. La suspence sale a salirà con la scoperta nella gravina del cadavere di una donna dal volto sfigurato. E’ quello della sorella ribelle e dei sogni prenitori? Lo sapremo nelle altre cinque puntate. Ma tenendo d’occhio anche a quello che dice la gente del luogo all’insegna del detto materano “Ciutt ciutt ‘mm(i)nz la chiozz” ( letteralmente detto in silenzio ma in piazza e con un passaparola dall’esito scontato) ma che finisce in maniera distorta sulla bocca di tutti. E così il proprietario di una nota trattoria dei Sassi, Nando Irene, che tra un piatto locale dispensa consigli e commenti, il preside del liceo artistico Antonio Andrisani che usa parole giuste a metà tra il “si dice e non si dice” sul comportamento della arrembante professoressa Elena, e il personale di un supermercato di piazza del Sedile (con gli attori di Talia Teatro Anna Cimmarrusti, Giulia Cifarelli e Franco Burgi) che rincara la dose del chiacchiericcio di provincia per mettere pepe e puntare il dito, in maniera ipocrita, su una storia dove i particolari trascendono oltre ogni immaginazione. E c’è attesa, dopo i titoli di coda che hanno citato la Lucania Film commission e gli enti locali, per la seconda puntata della fiction scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, che andrà in onda ogni giovedì a partire dal 16 marzo e fino al 13 aprile. Altri scorci da vedere e altre volti materani, e abbiamo apprezzato il coinvolgimento (citati prima) di attori e maestranze locali come lo staff di Blu Video,Geo Coretti e Lia Trivisani, per dipanare un mistero e scoprire l’animo del cittadino provinciale che coincide con l’abitante culturale di Matera 2019. Anche questo è un “capitale” che la Capitale…deve valorizzare. Ciutt ciutt ‘mm(i)nz la chiozz reale o virtuale che sia.

Cast completo della fiction Rai Sorelle
CHIARA è ANNA VALLE
ELENA è ANA CATERINA MORARIU
ROBERTO è GIORGIO MARCHESI
ANTONIA è LORETTA GOGGI
DANIELE è ALESSIO VASSALLO
SILVIA è IRENE FERRI
STELLA è AURORA GIOVINAZZO
MARCO è LEONARDO DELLA BIANCA
GIULIO è NICCOLO’ CALVAGNA
BARBARA è ELISABETTA PELLINI
NICOLA è ALAN CAPPELLI GOETZ