Niente sci e doposci sulle nevi di Viggiano in Val d’Agri (Potenza) ma temperature rigide, e più accettabili, a Matera per il primo ”ciak, si gira !” della seconda serie della fiction di Raiuno ” Imma Tataranni sostituto procuratore”, per la regia di Francesco Amato, coproduzione Rai Fiction – ITV Movie, che sarà trasmessa a fine anno.

Un arrivo imprevisto per tanti concittadini, che attendevano la Pm dalla chioma rossastra, a partire dal 29 marzo e fino al 5 luglio come da delibera di giunta comunale.

E così dopo alcune scene girate presso il Palazzo Provincia, che nella prima Repubblica ha ospitato anche la Caserma dei Carabinieri, il set si è spostato in piazza san Giovanni Battista nei luoghi dove è l’abitazione del sostituto procuratore e da dove, tra mènage familiare, fascicoli giudiziari e sapori della buona tavola, prenderanno contenuti, forma e percorsi le otto puntate da 100 minuti in programma.

Davanti alla macchina da presa la brava Vanessa Scalera nei panni di un magistrato, tratto dalle storie della scrittrice Mariolina Venezia. E con lei gran parte del cast visto all’opera nella prima serie, andata in replica alla fine della scorsa estate.


Tra questi Massimiliano Gallo, il marito ‘casalingo’ Pietro, Carlo Buccirosso che interpreta il ruolo di Procuratore capo presso il Tribunale di Matera , Alessio Lapice, il giovane appuntato Ippazio Calogiuri che fece cadere in tentazione…la spumeggiante e tenace Pm, capace di dipanare le matasse più intricate.

E poi anche attori lucani come Nando Irene e altri, che si avvicenderanno sul set.

Ma c’è attesa di sapere, quando le riprese saranno terminate e la fiction montata per essere trasmessa in tv , come si è evoluta la conoscenza del dialetto materano di Valeria Scalera, alla quale fa da tutor la nostra brava Lia Trivisani che, con il regista Geo Coretti di Bluvideo, supportano la produzione.

Magari verrà fuori un ‘ Ce chiatron !…o chiatraun” nella tonalità più stretta del dialetto materano, per dire ” che freddo fa !” o con un accenno alla pandemia da covid 19 con quel ” Viruss” cn due ‘s’ che ancora non ci lascia. Ci lascerà, in settimana, il freddo da neve con il ritorno al sole e la troupe che girerà un po’ ovunque, a giudicare dai cartelli di divieto a parcheggiare, che stanno comparendo qua e là tra le strade del centro.