… con modalità assistita, con o senza cambio, senza piste ciclabili ( si aspetta il ripristino della delibera mantenuta per Matera 2019 a contrada Pantano) Matera attende che qualcosa di concreto e attuato con competenza possa essere attuato. Altrimenti continueremo a parlare, ma a vuoto, di termini che girano – sempre a vuoto- come città smart, resiliente e via declinando. E lo spunto viene ancora una volta da quanto fatto in Puglia, con la realizzazione – l’ultima in ordine di tempo- a Giovinazzo ( Bari). Si tratta di una velostazione, che serve a razionalizzare impiego e sosta delle bici e a fruire di alcuni servizi, senza trascurare la intermodalità che a Matera è tutta da realizzare tra bus, treni auto, bici e altro. Come dimostra la vicenda emblematica della stazione Fal di Serra Rifusa allestita per Matera 2019. E a Giovinazzo per la cronaca c’era anche un materano illustre,Carmine Acquasanta, vice presidente vicario nazionale della Federazione ciclismo e vicepresidente vicario di Federciclismo Puglia. ” Un sogno che realizza” -ha commentato- e attende che anche a Matera e in Basilicata la realtà possa pedalare sulle ruote di una bici. E,possibilmente, aggiungiamo, su percorsi sicuri lontano dai rischi di essere investiti da ciclisti e similari che imboccano anche contromano l’asse via XX Settembre, piazza Vittorio Veneto , via Ridola. Possono transitare, ma a piedi, conducendo la bici a braccio… trattandosi di zone pedonali.

IL PROGETTO DEL COMUNE DI GIOVINAZZO

REALIZZAZIONE DELLA VELOSTAZIONE Franco BALLERINI IN PIAZZA STALLONE – INTERMODALITA’ DEL TRASPORTO SOSTENIBILE – FINANZIAMENTO U.E. P.O.R. Puglia FESR- FSE2014-2020, Asse IV
Avvisi Pubblici 01 Luglio 2020
Banner definito come da richiesta della Regione Puglia – Sezione Mobilità Sostenibile e Vigilanza TPL

Velostazione realizzata in prossimità nel centro cittadino intitolata in onore di Franco BALLERINI. Realizzata in prossimità della stazione ferroviaria per consentire la concreta attuazione dell’intermodalità nell’ambito del trasporto sostenibile: ferrovia e ciclovia.Quest’ultima articolata attraverso la green-way cittadina, la ciclovia tra Giovinazzo e Bari-S.Spirito e la ciclovia tra Giovinazzo e Molfetta (quest’ultima finanziata e di prossima realizzazione). Importo complessivo dei lavori € 236.434,83 di cui € 235.434,83 di finanziamento dell’Unione Europea “P.O.R. Puglia FESR- FSE2014-2020, Asse IV Energia sostenibile e qualità della vita – Azione 4.4 – Interventi per l’aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e suburbane – Interventi per la realizzazione di velostazioni all’interno o in prossimità di stazioniferroviarie“.