Fermatevi matricidi…la parola più forte, decisa, del video ”Prima la Terra” che in un paio di minuti, in italiano e in inglese, https://youtu.be/fsauRAdBZws ha condensato il grido di dolore, di denuncia dell’associazione ”S.O.S Murgia”. Un fronte di varie realtà, protagonista nei giorni scorsi di un flash mob che è riuscito a mettere simbolicamente in barattolo l’anima ”strappata” – come ci mostra quella vecchia quercia di mille battaglie ambientaliste, che è Pio Acito- di alcune chiese rupestri e dell’habitat che le circonda, oggetto di progetti di “valorizzazione” che hanno destato non poche perplessità.

E il video comparso su youtube colpisce per l’ amore sincero verso tanta parte della nostra memoria .Una eredità dell’anno da capitale europea della cultura apparsa quasi a ciel sereno. E il video chiede di fermare tutto, anche se è troppo tardi. Ma finora non si è mosso nessuno: nè da Matera, nè da Potenza e nè tantomeno da Roma.

Si è mossa,invece, quell’icona del bel volto del Cristo di San Lupo al Guirro, ostentata quasi con devozione da ”zio Pio” fondatore dei Volontari per l’Ambiente e animatore di tante iniziative del ”Cigno Verde”. Sulla Murgia servirebbe e servivano silenzio e rispetto, lungo i tratturi battuti dall’uomo e dal vento, con l’eco dello scampanio di armenti e non del crepitio meccanico dell’incedere di un bobcat lungo i cantieri. E il video, che sta facendo il giro del web, con i volti – chiamiamola così- della confraternita di Prima la Terra- e i gesti della brava attrice materana Luciana Paolicelli, invita alla riflessione per tutto quanto l’uomo è stato chiamato a preservare per le future generazioni.

S.0.S Murgia sottoscrive, come i Volontari per l’ambiente che hanno una nuova sede in quel di Agna dove campeggia lo striscione di ”Prima La Terra!” ”Earth first” con quel soldatino dagli incisivi castorini dell’esercito dei fumetti ”Sturmtruppen” di Bonvi pronto a stare in trincea, senza compromessi, anche sulla Murgia materana.

IL TESTO E I PROTAGONISTI DEL VIDEO
PRIMA LA TERRA! EARTH FIRST!

PRIMA LA TERRA!
Con l’alibi di dover utilizzare oltre due milioni di euro, per valorizzare la presenza dell’uomo nei secoli passati, nel Parco Regionale della Murgia materana, si stanno eseguendo opere edili che sono dannose ed irreversibili.

Trentacinque associazioni materane e centinaia di cittadini chiedono di bloccare i lavori, di fermare lo scempio.

Prima la Terra con la ricchezza della sua Storia, della biodiversità, con la geografia che comprendono anche l’uomo e le sue tracce.

Fermate i lavori adesso,
adesso è già molto tardi.

Non potete annegare la Natura con le resine, non potete negare il godimento della storia con le inferriate, non potete trasformare un parco naturale in un parco giochi.
Se a voi niente importa più dei soldi a noi importa ogni singolo arbusto, ogni ragno, ogni singola speronella, ogni saggia lumaca presente sulla Murgia e nel Parco.

A voi vigliacchi che avete avuto paura del confronto con la Comunità,
ora la Comunità vi grida: PRIMA LA TERRA!

Noi: lumache, grilli, perastri, cappellacce, noiche siamo piccole persone, onopordi, colubri, noi portiamo in salvo il respiro della Terra,
l’anima della Storia.

A voi che siete matricidi, vi diciamo: state ammazzando la madre Terra che ci nutre tutti.
PRIMA LA TERRA!

– Promosso da S.O.S. Murgia
– ideato dal Gruppo Volontari per l’Ambiente di Matera
– realizzato con il contributo di: Teatro dei Sassi, Coordinamento Difesa Randagio, Legambiente, UISP, Verdi, Gruppo Volontari per l’Ambiente- MATERA.
– Un grazie particolare a Luciana Paolicelli del Teatro Sassi.
Regia: Moreno Andrulli
Sceneggiatura: Pio Acito
Voci: Amy Ann Weidemann e Manuel Santagata

EARTH FIRST!
With the excuse of having to account for more than two million Euros worth of funding for the enhancement of our centuries-old local heritage, harmful and irreversible works are being carried out as we speak in the Murgia Regional Park of Matera.
Thirty-five of Matera’s associations and hundreds of citizens are asking to stop these detrimental works now!
We must make the earth first, with the richness of its history, biodiversity, geography as well as humankind and its history.

Stop the works now,
before it’s too late.

Nature must not be drowned in chemicals. People’s enjoyment of history must not be denied by railings. Natural parks must not be transformed into playgrounds.
Just as nothing matters more to you than money, for us, nothing matters more than taking care of every single shrub, every spider, every single lizard, every wise snail present on the Murgia and in the Park.

To you cowards who have been afraid of dialoging with the Community,

now the Community raises its voice: EARTH FIRST!

We: the snails, the crickets, the fruit, the birds, we who are the little people, the moths, the snakes, we safeguard the Earth and protect it, protecting the soul of our history.

To you who are committing matricide, we proclaim: you are killing Mother Earth, the one who feeds us all.

EARTH FIRST!
– Promosso da S.O.S. Murgia
– ideato dal Gruppo Volontari per l’Ambiente di Matera
– realizzato con il contributo di: Teatro dei Sassi, Coordinamento Difesa Randagio, Legambiente, UISP, Verdi, Gruppo Volontari per l’Ambiente – Matera.
– Un grazie particolare a Luciana Paolicelli del Teatro Sassi.
Regia: Moreno Andrulli
Sceneggiatura: Pio Acito
Voci: Amy Ann Weidemann e Manuel Santagata

– Hanno partecipato: Claudia, Domenico, Donato, Elisa, Gigi, Ivan, Luciana, Marilia, Mario, Mipa, Moreno, Pio, Roberta, Sergio, Teresa.

Regia: Moreno Andrulli – Matera

Voce: Manuel Santagata – Matera

Oreste uccide la madre Clitennestra per dare ascolto al dio Apollo.
Clitennestra ha la pesante colpa di aver ammazzato Agamennone ed il figlio Oreste pensa così di vendicare il padre.
Ma la Madre Terra, che voi state ammazzando da giorni, quale vostro padre ha ammazzato?
voi ascoltate solo la voce del dio denaro, quella di Apollo o è la vostra arroganza a darvi sfacciataggine?