Non ci sono turisti, ma le aperture post 25 aprile e l’aumento delle temperature consiglia di raddoppiare i prelievi della raccolta differenziata due volte alla settimana. Una questione di igiene e di praticità che occorre potenziare per evitare disagi. Antonio Serravezza, nella nota che segue, lo chiede all’Amministrazione comunale di Matera affinchè provveda e si organizzi con l’impresa. Attendiamo sviluppi.

CON IL CALDO INDIFFERENZIATA ALMENO DUE VOLTE ALLA SETTIMANA

E’ una richiesta necessaria, con l’arrivo della bella stagione e dell’aumento delle temperature è impossibile custodire in casa il contenitore della raccolta dell’indifferenziata per sette giorni. In tutte le città dove è in vigore la raccolta dei rifiuti con il sistema della differenziata questo servizio avviene sistematicamente due volte la settimana. Questo non deve essere il pretesto per invogliare la gente a modificare la raccolta per liberarsi di questo tipo di spazzatura o di invogliare qualche scellerato ad abbandonare i sacchetti lungo le strade.

Nella spazzatura della indifferenziata vanno anche immessi gli escrementi degli animali domestici ed igienicamente non è facile tenerli chiusi nel contenitore per una settimana, oltre al fatto che gli odori sgradevoli con il caldo attirano mosche e moscerini.

Sono certo che la sensibilità del nostro Sindaco farà prendere immediati provvedimenti per una modifica al calendario dei ritiri porta a porta.