Siamo alle solite…con il decoro indecoroso a Matera, in centro, come in periferia. E la riprova è nella foto.

Per una convivenza civile si è pregati di Non lasciare buste di spazzatura qui. Sono previste sanzioni per chi lo fa. Grazie. Evviva il rispetto”.

L’avviso scritto con pennarello scuro e affisso in via XX Settembre, a Matera, su un cestino per la raccolta di piccoli rifiuti (fazzoletti, lattine. incarti e via elencando) la dice lunga di quanto resta e si dovrà ancora fare per contrastare l’azione devastante di sporcaccioni che abbandonano buste di scarti domestici e non solo dove non dovrebbero farlo.

Pigrizia, cattive abitudini, menefreghismo, provocazione, demenza, intolleranza al vivere civile?

Fatto sta che la foto è eloquente.

Un pubblico apprezzamento va all’ignoto cittadino per affisso quel cartello, che serve da monito agli incivili, con l’auspicio che vengano sanzionati se saranno pizzicati sul fatto. Purtroppo il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti non parte, a seguito dei ritardi nelle procedure di affidamento, e con esso la campagna di educazione.

Assessore, provveda, quanto prima… e così pure per le deiezioni canine che chiazzano strade, piazze e e scalinate dei Sassi. Vecchio nervo scoperto. Ma la situazione non cambia, anzi….