martedì, 27 Febbraio , 2024
HomeAmbiente“ Matera è di tutti, curiamo verde e decoro’’

“ Matera è di tutti, curiamo verde e decoro’’

Può essere lo slogan per una campagna di rispetto di aree verdi e di tutto quello che contengono o delimitano ( aiuole, beverini, panchine, spazi giochi per bimbi ecc), nel solco di una programmazione e di una visione di insieme che ha portato a buoni risultati. A ricordarlo è il consigliere comunale Franco Di Lecce, che nella argomentata e puntuale nota che segue, apprezza gli sforzi e l’impegno comune profuso dall’Amministrazione comunale, promotrice di un cambiamento di ‘’rotta’’ rispetto al passato. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti, sul piano ambientale, gestionale e sociale. Come non ringraziare i lavoratori di Cosp, cooperative, di progetti dedicati che hanno lavorato di buona lena per superare degrado o manutenere quanto fatto finora. Ma serve l’impegno di tutti, con una campagna di sensibilizzazione al rispetto del decoro urbano, del verde che coinvolga sia i cittadini che i turisti. Per farla breve Franco Di Lecce invita a tenere in moto la ‘’macchina’’ del verde, perché non inquina (anzi) e costituisce un biglietto da visita importante per l’economia e la vivibilità urbana. Basta poco…continuando sulla strada intrapresa.

COMUNICATO STAMPA

Tutti i giorni vivo la nostra città, Matera, percorrendola da nord a sud, un po’ per lavoro un po’ per il ruolo che svolgo di amministratore e devo ammettere che rispetto a due anni fa e all’anno scorso, la situazione della manutenzione del verde pubblico, della pulizia e del decoro urbano è molto migliorata. E se le cose sono migliorate un motivo c’è.
Con questo articolo vorrei fare un plauso all’Amministrazione comunale che, in collaborazione all’assessore del settore igiene e ambiente, Giuseppe Digilio e all’ufficio preposto, hanno reso possibile il miracolo che da tempo auspicavo e cioè vivere una città pulita con aree verdi manutenute e un decoro accettabile.
Infatti un grazie va rivolto per la scelta “ coraggiosa” di addobbare la città con tanti fiori, dal centro alle periferie, che ravvivano la città e donano aria di festa e natalizia.

Due anni fa ho criticato in modo pesante l’operato dell’Amministrazione per l’assenza di una visione e di una programmazione, rispetto alla manutenzione delle aree verdi e alla pulizia della città.
Era sotto gli occhi di tutti una città sporca , con aree verdi abbandonate, nel degrado, nonostante si spendessero soldi per una manutenzione poco organizzata ed efficiente.
Quest’anno invece abbiamo assistito ad un crescendo di risultati positivi, messi in campo con una sinergia di attori impegnati nella pulizia e nel decoro della città, sotto il controllo e il coordinamento dell’assessorato e ufficio igiene e ambiente.
Abbiamo visto in città lavoratori e lavoratrici di cooperative che, oltre al buon lavoro, si sono impegnati in percorsi di inserimento lavorativo, producendo per l’Amministrazione un doppio risultato: quello della pulizia della città e quello delle politiche sociali. Tema tenuto molto a cuore di questa Amministrazione.
Un grosso grazie va ai lavoratori del progetto SAAAP gestiti dal consorzio di bonifica che per tutto l’anno lavorativo, da giugno a dicembre, hanno lavorato nella città occupandosi soprattutto di aree mai pulite e manutenute, raggiungendo risultati eccellenti.
E’ doveroso ringraziare i lavoratori della COSP, l’ azienda che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti, che eseguono anche lo spazzamento stradale con operatori di quartiere impegnati giornalmente alla pulizia delle strade.

La sinergia di queste realtà ,che ha visto in campo oltre 200 operatori, ha prodotto quest’anno risultati eccellenti all’altezza di una città Europea.
Le aree verdi ,infatti, se curate svolgono una importante funzione psicologica, rasserenante, contribuendo al benessere psicologico per tutti cittadini, soprattutto in una fase di incertezze e di crisi come questa che stiamo vivendo.
L’auspicio, quindi, è che questo tipo di organizzazione si possa programmare per tempo e per gli anni avvenire, producendo sempre migliori risultati.
Come ho avuto modo di dire, “la macchina è avviata”. Gli ottimi risultati sono ben visibili, nonostante siamo a Dicembre e si continua ancora a lavorare in tutta la città. Certo si può sempre migliorare ma è necessario che tutti, dai materani ai turisti, contribuiscano a migliorare il decoro della città.

Infine riprendendo quanto ho già avuto modo di consigliare, è necessario che l’Amministrazione si doti di una campagna di sensibilizzazione che possa aiutare ad accrescere e motivare il cittadino nel rispetto del decoro urbano.
“ Matera è di tutti, curiamo verde e decoro”, potrebbe essere uno slogan.

Franco Di Lecce- consigliere comunale.-

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti