L’elenco dei luoghi, delle bellezze artistiche e ambientali,che il Fai ci riserva per il 12 e 13 ottobre in Basilicata, è davvero lungo e variegato che due giorni non bastano davvero. Anzi, sarebbe opportuno che quelle giornate fossero ripetute una volta al mese…Ma servono risorse e volontà, con le giuste sinergie per passare dalle parole ai fatti. E del resto dal capo dello Stato, Sergio Mattarella, a seguire i Beni culturali e ambientali sono stati indicati come la vera e unica industria ”turistica” sui quali investire per risollevare le sorti dell’economia del BelPaese. Sono quasi 70 – fra chiese,castelli, musei – i luoghi che saranno aperti, in Basilicata in occasione delle “Giornate d’autunno” del Fai , cone da programma completo illustrato nel corso della conferenza stampa a Matera, in una giornata – come accade da tempo nell’anno da capitale europea della cultura- da sovraesposizione e sovrapposizione di eventi. L’elenco completo delle aperture , che pubblichiamo più avanti , si trova anche sul sito internet del Fai. Ne citiamo alcuni . A Matera le opere pittoriche di Carlo Levi , iluoghi scelti da Pier Paolo Pasolini per girare il film “IlVangelo secondo Matteo”, il castello Tramontano, il parco dellamurgia, la Cava del sole e il Centro di geodesia spaziale”Giuseppe Colombo”.A Potenza sarà aperto lo studio e il giardino privatodell’artista Antonio Masini.Altri beni saranno visitabili a Ferrandina, Grottole, Irsina,Miglionico, Pomarico, Salandra, Aliano, San Mauro Forte, Stigliano, Tolve, Tricarico (la casa del poeta Rocco Scotellaroe il centro di documentazione), Bernalda, Metaponto, MontalbanoJonico, Pisticci, Scanzano Jonico, Valsinni, Atella, Castelluccio Inferiore, Laurenzana, Lauria, Melfi, Muro Lucano(il sentiero delle ripe e dei mulini), Oppido Lucano, Rivello e
Sant’Arcangelo (la chiesa e il convento di Santa Maria d’Orsoleo).

43 Aperture straordinarie di cui 15 a Matera

Protagonisti e luoghi della cultura a Matera e in Basilicata

Il programma GFA è promosso a Matera in collaborazione con Regione Basilicata, Comune di Matera, Fondazione Matera-Basilicata 2019, Polo Museale della Basilicata, Scuola di Alta Formazione e Studio – ISCR, Arcidiocesi di Matera e Irsina, Università degli Studi della Basilicata-DiCEM, Conservatorio Statale di Musica “E.R. Duni”, Centro di Geodesia Spaziale, MEPH – Matera European Photography, Istituzioni scolastiche.

Le aperture straordinarie previste a Matera, in raccordo con alcuni Comuni della sua Provincia afferenti alla Delegazione, propongono non soltanto il racconto dei luoghi, ma anche quello dei protagonisti della storia e della cultura del nostro Paese.
Presentiamo come focus il Cine-Teatro “Gerardo Guerrieri”, per raccontare la storia del luogo e soprattutto la figura e l’opera di un importante intellettuale del Novecento, Gerardo Guerrieri. Le altre figure narrate in relazione anche al territorio regionale saranno in questa edizione Carlo Levi, Rocco Scotellaro, Luchino Visconti, Nino Rota, Pier Paolo Pasolini, Francis Ford Coppola, Josè Ortega, per citare i nomi più significativi. Un relais lega tra loro quasi tutti questi intellettuali testimoni del Novecento, che hanno inciso culturalmente nel nostro territorio o ne sono stati espressione.
Considerando il rilievo che vorremmo dare alla figura e alla professionalità di Guerrieri nel panorama nazionale e internazionale, nella serata di sabato 12 Ottobre dedicheremo una forte testimonianza pubblica a Gerardo Guerrieri, nel luogo che da qualche mese lo ricorda e per il futuro ne conserverà la memoria nella città Capitale Europea della Cultura, che alla cultura rende omaggio, attraverso un importante protagonista che proprio a Matera deve le sue radici.
Gerardo Guerrieri è nato a Matera nel 1920 e scomparso a Roma, dove viveva, nel 1986. È stato un grande intellettuale del Novecento, noto nel panorama culturale italiano e internazionale. Regista e critico letterario, traduttore di importanti opere teatrali in lingua inglese e russa, dramaturg di Luchino Visconti e sceneggiatore per De Sica con Zavattini, curatore con Paolo Grassi della Collana di Teatro Einaudi, fondatore del Teatro Club a Roma con la moglie Anne d’Arbeloff. Figura imponente e dunque complessa sul piano intellettuale e artistico, culturale ed esistenziale.
Negli ultimi anni gli immensi archivi Guerrieri conservati all’Università “La Sapienza” di Roma, all’Archivio Viesseux di Firenze e in altre importanti biblioteche e luoghi di conservazione, sono stati in parte pubblicati e studiati e nel 2017 è stato realizzato il docufilm Guerrieri, di Fabio Segatori, quest’anno più volte trasmesso su RAI 3. Ad aprile 2019 è stato intitolato a Guerrieri lo storico Cine-Teatro “Impero”, poi “Comunale” in Piazza Vittorio Veneto, nel cuore del centro storico di Matera, chiuso negli ultimi anni per restauro e non ancora restituito alla fruizione da parte del pubblico.
Di seguito l’elenco delle aperture straordinarie, sviluppate più avanti con brevi descrizioni e orari di visita.

1. Gerardo Guerrieri – Un palcoscenico pieno di sogni
2. Matera e la Basilicata nello sguardo di Carlo Levi
3. Matera come Gerusalemme nel Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini
4. Il Maestro Nino Rota e il Conservatorio Statale di Musica “E.R. Duni”
5. Il Prof. Giovanni Pascoli al Regio Ginnasio-Liceo “Duni” (1882-1884) di Matera
6. I bassorilievi policromi e la cultura materiale della cartapesta nelle opere di Josè Ortega
7. Il Circolo “La Scaletta” – 60 anni per la Cultura a Matera
8. Il Conte Giovan Carlo Tramontano e il Castello “ad modo del Castel novo di Napoli”
9. Arte spagnola negli Ipogei Motta per FAI ponte tra culture – La Cultura è Capitale 2019
10. La MATER(i)A del RESTAURO – Conservare il patrimonio dalla pietra alla plastica
11. Il Parco della Murgia Materana nel cuore dei Sassi – Palazzo Bronzini
12. La Cava del Sole
13. Centro di Geodesia Spaziale “Giuseppe Colombo” di Matera – 50 anni dalla Terra alla Luna (1969 – 2019)
14. Chiesa di San Salvatore a Timmari tra storia e archeologia

Si evidenzia anche in questa edizione la continuità nella partecipazione all’evento da parte dei Volontari di Irsina, coordinati da Mariangela Calvello.

RINGRAZIAMENTI
Arcidiocesi di Matera-Irsina, Centro “Carlo Levi”, Centro di Geodesia Spaziale – ASI, Conservatorio Statale di Musica “E.R. Duni”, DiCEM – Università degli Studi della Basilicata, Fondazione Matera Basilicata 2019, La Casa di Ortega – Il Museo delle Arti Applicate, La Scaletta – Circolo Culturale, Parco della Murgia Materana, Polo Museale della Basilicata, Scuola di Alta Formazione “M. D’Elia”- ISCR, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata, Ufficio Culturale Ambasciata di Spagna in Italia, Arch. Mattia Antonio Acito, Arch. Renato Lamacchia, Arch. Lorenzo Rota, Famiglia Motta, Giuseppe Mitarotonda – Artista, Prof. Franco Di Pede – Artista – Galleria Studio Arti Visive, Don Egidio Casarola, Parroco Chiesa San Vincenzo de’ Paoli e Responsabile Santuario di Timmari.
SPONSOR
Abitare Canario, Calia Italia, Frascella Illuminazione, Mancini Antichità e Restauro, V.i.m. Srl. Matera Collection, Palazzo Del Duca Luxury Hotel, Palazzo Gattini Luxury Hotel, Corte San Pietro, Masseria Fontana di Vite, Sant’Angelo Luxury Resort, Hotel San Domenico al Piano, Hotel Sassi. Masseria Mirogallo, Edizioni Magister, Petruzzi Autolinee, Maruel Viaggi, Ferula Viaggi. Ristoranti: Burro salato, Le Bubbole, Francesca, Keiv, Osteria L’Arco.
COLLABORAZIONI
Associazione Culturale “Pier Paolo Pasolini”, Associazione “Cavalieri di Maria SS. della Bruna”, Consorzio La Città Essenziale, Cooperativa per Servizi Culturali “Maecenatis – Arch. Beniamino Contini”, EGA World Wide Congresses&Events, Fondazione con il Sud, La Camerata delle Arti, MEPH – Matera European Photography, Skené – Centro di Cultura Teatrale, U.I.L.T. – Unione Italiana Libero Teatro Scuole di Matera (Città): I.I.S. “E. Duni-C. Levi” (Liceo Classico e Liceo Artistico); I.T.C.G. “Loperfido-Olivetti”, I.I.S. “G. B. Pentasuglia”, Liceo Scientific“Dante Alighieri”, Liceo “T. Stigliani” (Liceo Linguistico e Liceo Musicale), Istituto Comprensivo Ex S.M “Torraca”, Istituto Comprensivo “Bramante”. Scuole dei Comuni di Ferrandina, Grottole, Irsina, Miglionico, Pomarico, Salandra: Liceo Scientifico di Ferrandina (I.I.S.) Bernalda – Ferrandina, Liceo Scientifico “C. Levi” (Irsina); I.C. “G. Mascolo” (Irsina); I.C. “F. D’Onofrio” (Ferrandina); Istituto Tecnico e Liceo Scientifico “F. Cassola” (Ferrandina); Istituto Comprensivo “F. D’ Onofrio” Scuola primaria; Scuola Secondaria di I grado, Istituto Comprensivo Statale “Ten. Rocco Davia” – Scuola secondaria I Grado (Salandra), Istituto Comprensivo Statale “Don P. Spera” (Pomarico), Istituto Comprensivo Statale – Scuola Secondaria di Primo Grado (Miglionico – Grottole).

Rosalba Demetrio
Capo Delegazione di Matera