In piena emergenza climatica una follia puntare su altri gasdotti e centrali che dovrebbero funzionare fino al 2070.

La lotta contro gasdotti, trivelle e centrali a fonti fossili continua con il secondo campeggio No Snam – No Hub del Gas organizzato dai volontari del Coordinamento No Hub del Gas a Campo di Giove AQ, nel Parco nazionale della Majella, dal 22 al 25 agosto.”

E’ quanto si legge in un comunicato stampa che così prosegue:

Quattro giorni di incontri, trekking, musica, presentazioni di libri, convivialità e incontri con attivisti ed esperti di altre regioni della campagna Per il Clima, Fuori dal Fossile per ribadire il NO di tutte le popolazioni interessate dal progetto SNAM Rete Adriatica, dalla centrale di Sulmona al gasdotto Sulmona-Foligno, e più in generale dal progetto dell’Hub del Gas, la trasformazione del nostro paese in una piattaforma logistica internazionale per le fonti fossili.”

Dichiara Giorgia Mazzotta, del Coordinamento No Hub del gas;In piena emergenza climatica è letteralmente una follia puntare su gasdotti, pozzi e centrali a fossili. L’Italia e l’Abruzzo sono particolarmente vulnerabili: la costa diventerebbe in parte inabitabile a causa dell’innalzamento dei mari, l’agricoltura già ora sta subendo danni che rischiano di diventare irreparabili nell’immediato futuro, fiumi e sorgenti avrebbero meno acqua con conseguenze anche sull’approvvigionamento di acqua potabile e molte specie uniche della biodiversità dei nostri parchi rischierebbero l’estinzione. Per evitare tutto ciò tutti i cittadini e le istituzioni dovrebbero impegnarsi come stiamo facendo: è il principale problema che l’umanità si trova ad affrontare. Il campeggio è un’occasione per dare il proprio contributo fattivo”.

Dichiara Mario Pizzola, storico attivista della battaglia No Snam:  “Dopo dieci anni di lotta siamo ancora qui a sostenere le nostre ragioni davanti ai grandi interessi che vogliono schiacciare quelli dei cittadini. I gasdotti italiani esistenti possono trasportare quasi il doppio della quantità di gas che consumiamo, 140 miliardi di mc di gas contro i 74-75 che utilizziamo. Gli stoccaggi sotterranei sono tra i più capienti d’Europa e anch’essi sono assolutamente sufficienti e sicuri, come afferma il consorzio delle autorità dell’energia dei paesi del Mediterraneo. Tra l’altro dobbiamo assolutamente abbandonare le fossili diminuendo in fretta i consumi con l’efficienza energetica che possiamo ottenere con le tecnologie già disponibili e con le fonti rinnovabili di energia. Lo stesso Piano Clima-Energia del Governo dimissionario, ora in fase di Valutazione Ambientale Strategica, seppur assai deludente rispetto alle sfide che abbiamo di fronte, parla di ulteriore riduzione del consumo di gas entro il 2030. In questo quadro dovremmo pensare ad un piano di dismissione di gasdotti e centrali, non certo a costruirne di nuovi che dovrebbero funzionare addirittura fino al 2070, visto che il ciclo di vita di un metanodotto è di 50 anni. Per quella data secondo gli scienziati dovremmo aver abbandonato le fossili da un pezzo se non vogliamo rendere inabitabile il nostro Pianeta. In realtà finora i governanti stanno perseguendo solo un obiettivo: garantire grandi profitti a petrolieri ed affini caricandoli nelle bollette degli italiani mentre a chiacchiere continuano a dire di voler fermare i cambiamenti climatici. Il caso del TAP è paradigmatico. Qui bisogna passare dalle dichiarazioni ai fatti se si ha a cuore l’interesse generale”.

“Ricordiamo, infine, che –conclude la nota– il campeggio No Hub del Gas sarà Plastic Free e invitiamo chi parteciperà a portare con sé gavetta, bicchiere, posate, tovaglioli in stoffa e tutto ciò che servirà per contenere cibo e bevande. Sarà predisposto un punto-lavaggio per consentire di lavare le vostre stoviglie che così saranno pronte per il seguente utilizzo.”

 

 

+++PROGRAMMA DEL CAMPEGGIO+++

Dal 22 al 25 agosto presso il Camping Orsa Minore di Campo di Giove (AQ) nel Parco Nazionale della Majella!

– Prenotazioni posto tenda, camper, roulotte o alloggi: 334.3976435 [Mimmo], il costo a persona per pernottare in tenda è di 8 euro a notte.

– Per info: 348.9986717 / 327.7323746

[Giovedì 22 Agosto]

– Ore 15.00: accoglienza

– Ore 17.00: Assemblea studenti/ movimenti contro le grandi opere inutili. Connessioni e azioni comuni per continuare a lottare.

– Ore 20.30: Video, slide, info su “La gestione del clima e i bacini idrici in mano alle multinazionali” , con European Water Movement

A SEGUIRE MUSICA LIVE con:

– Ore 21.30: Antonio Franciosa
– Ore 23: Vorinc DjSet

[Venerdi 23 Agosto]

–Ore 9.00 Yoga🧘‍♀️ con Simona Pace, risveglio corpo-mente con calma e concentrazione immersi nella natura (sono consigliati: abbigliamento comodo
e tappetino)

– Ore 15.00: Tavoli tematici su

1) “Appennino: come resistere nelle zone interne appenniniche, quali alternative costruire”;

2) “Gasdotto Rete Adriatica”. Come proseguire la lotta a livello territoriale con tutti i soggetti interessati dal passaggio del gasdotto.

– Ore 18.00: Presentazione Libro “ Appennino atto d’amore” con Paolo Piacentini

– Ore 20.30: proiezione documentario “Le Terre di Tutti”, un excursus di ampio respiro sulle comunità appenniniche. Una ricerca di: Emidio di Treviri e Brigate di Solidarietà Attiva. Interverranno: Ferdinando Amato (regista) e Bsa

A SEGUIRE MUSICA LIVE con:

– Ore 22.00: Fuoco Blu [electro ambient Pescara]

[Sabato 24 Agosto]

– Ore 9.30: sit in NoSnam sui terreni di Case Pente a Sulmona

– Ore 11.30-14.00: Coordinamento Per il Clima, Fuori dal Fossile!

Plenaria:
Ore 14.30: Presentazione campagne su Emergenza climatica, Giudizio Universale Trattati internazionali ed energia ed altre attive in Italia

– Ore 15.00: Appennino – Restituzione tavolo e deliberazione delle decisioni prese

Ore 16.00: Rete Adriatica – Restituzione tavolo e deliberazione delle decisioni prese

Ore 17.00: No Hub del Gas – Assemblea plenaria e deliberativa in merito alle azioni da sviluppare a livello nazionale

A SEGUIRE LIVE SET con:

– Ore 21.00: Poetry Slam [Poetry Slam – gara orale di poesia con giuria popolare, valida per il campionato LIPS / “-SNAM +Slam.

Il poetry slam, la competizione poetica più spumeggiante della Storia, atterra a Campo di Giove all’interno dell’imperdibile secondo campeggio #NoSnam. Le regole sono semplici: testi propri, no oggetti di scena, no basi/strumenti musicali, max. 3 minuti a performance e giuria estratta a caso in mezzo al pubblico. Per quest’occasione uno dei tre round sarà a tema ambiente e natura. La gara è valida per il campionato Lips – Lega Italiana Poetry Slam quindi il vincitore avrà accesso alle finali regionali abruzzesi 2020. (More info: www.lipslam.it)

– Ore 22.30: Sin Raza Crew [militant rap da Lanciano]

[Domenica 25 Agosto]

– Ore 10.00-12.00: Passeggiata Resistente per Campo di Giove, visita guidata in paese, incontro con la popolazione.

– Ore 13.00: Pranzo conviviale chiusura campeggio.