“Allo scopo di innovare la fruizione e il racconto di siti e attrattori culturali e turistici della Basilicata, coinvolgendo le comunità lucane, il Cluster Basilicata Creativa, organizza due brainstorming collettivi, venerdì 7 agosto nel Parco di Gallipoli Cognato e martedì 1 settembre 2020 a Terranova del Pollino.”

E’ quanto si legge in un comunicato stampa in cui si specifica ancora che:

“Sono invitati a partecipare le oltre 50 aziende del Cluster Basilicata Creativa, tutti i 131 Sindaci e rappresentanti dei Comuni lucani, i gestori di musei (pubblici e privati), parchi archeologici e naturalistici, archivi, biblioteche, centri di educazione ambientale, attrattori culturali, spazi creativi della Basilicata.

Il nostro auspicio è quello di stimolare visioni e progetti che possano andare verso nuovi modelli di fruizione e valorizzazione dei patrimoni culturali e naturalistici della Basilicata, giovando sia alle imprese del settore culturale e creativo lucano, sia alle organizzazioni che operano nei settori del turismo e della valorizzazione dei patrimoni. Particolare attenzione va ai giovani lucani, specie quelli che vivono nelle aree marginali e interne della regione, che potrebbero generare nuove attività imprenditoriali in accordo con gli enti locali. Vorremmo anche immaginare assieme nuovi modelli di cooperazione pubblico/privata per rendere più efficace la gestione del patrimonio culturale in Basilicata.

Crediamo che gli spazi e i siti culturali lucani non possono essere destinati solo alla fruizione turistica, ma devono aggregare le migliori energie delle comunità, sperimentando nuove forme di collaborazione tra cittadini e visitatori, oltre che diventare laboratori per avanguardie didattiche e formative e per prototipazione di nuovi prodotti/servizi.

È possibile partecipare a entrambi gli appuntamenti iscrivendosi sul sito www.basilicatacreativa.it .

Ognuno dei 2 incontri sarà organizzato nel rispetto delle normative vigenti in materia di emergenza sanitaria e distanziamento fisico.

Il progetto proposto dal Cluster sarà realizzato con il patrocinio di Fondazione Matera 2019, Camera di Commercio di Basilicata, APT Basilicata, Parco Nazionale del Pollino, Parco Regionale di Gallipoli Cognato e delle piccole Dolomiti lucane, Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese, Comune di Terranova del Pollino.

I risultati delle incursioni creative saranno poi implementati dal cluster, con l’intento di costruire una filiera produttiva lucana in materia di nuove tecnologie applicate al recupero, manutenzione e valorizzazione dei patrimoni culturali.

Un laboratorio internazionale di sperimentazione delle nuove tecnologie applicate ai beni culturali, che vedrà il coinvolgimento del CNR (Capofila del progetto), dell’Università della Basilicata, dell’ENEA e di oltre 50 aziende specializzate associate a Basilicata Creativa.”