domenica, 14 Aprile , 2024
HomeAmbienteArt at the Park è la campagna di sensibilizzazione per il decoro...

Art at the Park è la campagna di sensibilizzazione per il decoro urbano di Gallipoli

L’Amministrazione comunale di Gallipoli, con una nota riferisce di aver “avviato una campagna di sensibilizzazione a favore dei più giovani finalizzata ad incentivare le buone prassi in tema di tutela ambientale e di difesa del decoro urbano, stimolando contestualmente la creatività e la fantasia propria dei più piccoli.” Questo nuovo progetto organizzato e promosso dall’Ente, che si chiama Art at the Park  e sarà realizzato con la direzione artistica dell’associazione teatrale ZeroMeccanico, è mirato al coinvolgimento di entrambi gli istituti comprensivi cittadini. “La rassegna di arte partecipata prevista per il 5, il 6, il 7 febbraio e nelle due giornate di marzo, ovvero il 4 e il 5, -si apprende dal comunicato- darà la possibilità ai giovani di esplorare gli spazi urbani attraverso gli strumenti forniti dalle arti performativa e visiva. Il campo d’azione prescelto sono i parchi cittadini di Gallipoli: in particolare, sarà il parco urbano di via Firenze al centro delle progettualità che ha come principali protagonisti ragazze e ragazzi frequentanti le classi di prima media sia del Polo 2 che dell’istituto Sofia Stevens. Ragazze e ragazzi insieme in un percorso partecipato di cittadinanza educativa, per abitare i luoghi del quotidiano con uno sguardo rinnovato e condiviso con la comunità, con l’obiettivo di contrastare il vandalismo, promuovere il senso civico tra le nuove generazioni e restituire una pratica comune di azione nello spazio pubblico. Pertanto l’obiettivo finale è quello di realizzare veri e propri interventi urbani interattivi di cui le persone e i luoghi siano protagonisti.” La consigliera delegata ai Parchi Serena Pepe dichiara che: “L’idea della rassegna diffusa attraverso i parchi cittadini nasce per riportare giovani e giovanissimi a riprendere i contatti con la dimensione del paese, per offrire loro la possibilità di vivere e conoscere il territorio, trasformandolo non solo in campo di gioco ma anche di espressione e partecipazione grazie all’esperienza estetica. Ciascuna attività dovrà avvicinare i ragazzi allo spazio pubblico con la finalità di generare processi sociali rigenerativi, attraverso cui mettere in pratica diritti e doveri in qualità di cittadine e cittadini. Per questo motivo è necessario se non fondamentale il coinvolgimento delle scuole poiché nucleo importante di formazione e crescita. A tal proposito ringrazio il sindaco Stefano Minerva e l’assessora delegata alle Politiche Scolastiche per la collaborazione”.

Vito Bubbico
Vito Bubbico
Iscritto all'albo dei giornalisti della Basilicata.
RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti