mercoledì, 19 Giugno , 2024
HomeAmbienteAnche il Castello di Isabella nella rete di gestione di Oltre l'Arte

Anche il Castello di Isabella nella rete di gestione di Oltre l’Arte

E così dopo Matera, dove i presìdi religiosi e culturali della storiale, sono gestiti efficacemente dalla cooperativa ‘Oltre l’Arte”, la città fantasma di Craco vecchia, l’Abbazia di San Michele Arcangelo di Montescaglioso è toccato al castello di Valsinni entrare a far parte della rete e degli itinerari turistici della società materana presieduta da Rosangela Maino. Taglio del nastro nella mattinata di martedì 7 maggio nella cittadina che ha legato la sua storia alla triste vicenda della poetessa Isabella Morra . E toccherà a quattro giovani locali narrare, guidare, i turisti nella visita al castello e alla sua storia. Per Valsinni è una ulteriore opportunità di crescita e di poter lavorare in rete con altri centri della Basilicata. E l’arrivo dalla stagione, con le presenze turistiche in zona, consentirà di avere i primi riscontri. Buon lavoro.

LA NOTA DELL’EVENTO

Dal 7 maggio il Castello di Valsinni, di proprietà della famiglia Rinaldi, sarà gestito dalla Coop. Oltre l’Arte di Matera, perché questo prezioso bene storico della Basilicata possa essere adeguatamente valorizzato e fruito da un numero sempre più ampio di turisti.

La cerimonia di inaugurazione del percorso di visita si è svolta lunedì 6 maggio, alla presenza di Piero Marrese, presidente della Provincia di Matera, Gaetano Celano, sindaco di Valsinni; Vincenzo Rinaldi, proprietario del Castello; Rosangela Maino, Presidente Coop. Oltre l’Arte.

Per l’occasione, l’attore lucano Erminio Truncellito ha recitato alcuni versi della poetessa Isabella Morra, che proprio all’interno del Castello di Valsinni visse la sua angosciosa prigionia cui fu costretta, prima della morte per mano dei fratelli.

L’accoglienza turistica di Oltre l’Arte a Valsinni sarà gestita da quattro giovani del posto – alcuni dei quali con fragilità – che hanno trovato lavoro grazie a questa nuova opportunità.

“Abbiamo scelto di abbracciare una nuova sfida – ha detto Rosangela Maino, presidente della Cooperativa Oltre l’Arte – perché riteniamo che il Castello di Valsinni rappresenti un elemento di attrazione turistica molto prezioso, che va raccordato in modo efficace con i poli di maggiore attrazione dei flussi, in primis con Matera e con la costa jonica. Abbiamo idee, energie, competenze ed entusiasmo per raggiungere, d’intesa con l’Amministrazione Comunale di Valsinni, con la Pro Loco e con il proprietario del Castello, gli obiettivi che insieme abbiamo condiviso”.

Gratitudine è stata espressa dal Presidente della Provincia, Piero Marrese per una iniziativa “che rafforza la rete provinciale dell’accoglienza turistica, grazie all’impegno di una realtà inclusiva come Oltre l’Arte”.

Auspici di una sinergia proficua sono stati espressi anche dall’Avv. Vincenzo Rinaldi, proprietario del Castello, e dal Sindaco di Valsinni, Gaetano Celano, secondo cui “l’esperienza di Oltre l’Arte rappresentano la migliore garanzia per valorizzare al meglio questo patrimonio culturale inestimabile”.

Il Castello di Valsinni, secondo fonti accreditate, è stato edificato nei primi anni dopo il 1000 su una fortificazione longobarda già esistente. Dal 1921 il Castello è di proprietà della famiglia Rinaldi. Valsinni vanta anche il Parco letterario dedicato alla poetessa Isabella Morra, morta a 26 anni per colpa di un amore proibito con il poeta e cavaliere spagnolo Diego Sandoval De Castro.

RELATED ARTICLES

Rispondi

I più letti