Presentazione della Guida agli Extravergini 2022 edita da Slow Food Editore.

“Venerdì 24 giugno presso la Sala degli Specchi del Palazzo Malvezzi in Piazza Duomo a Matera alle ore 18.00, si terrà la presentazione della Guida agli Extravergini 2022 edita da Slow Food Editore. Con il gratuito patrocino della Provincia e del Comune di Matera, la condotta di Matera e Slow Food Basilicata ospiteranno nello splendido palazzo ducale, un incontro durante il quale viene presentata la Guida agli oli extravergini.” E’ quanto reso noto con un comunicato in cui si specifica che: “Partendo dal lavoro svolto dai 125 collaboratori che hanno…

Read More

In Basilicata STOP a lavoro agricolo dalle 12,30 alle 16,00

Con una nota della Regione Basilicata si fa presente che: “Sarà vietato il lavoro in condizioni di esposizione prolungata al sole, dalle ore 12:30 alle ore 16:00 con efficacia immediata e fino al 31 agosto 2022, sull’intero territorio regionale nelle aree o zone interessate dallo svolgimento di lavoro nel settore agricolo, limitatamente ai soli giorni in cui la mappa del rischio indicata sul sito www.worklimate.it/scelta-mappa/sole-attivita-fisica-alta/ riferita a: “lavoratori esposti al sole” con “attività fisica intensa” ore 12:00, segnali un livello di rischio “ALTO”. Restano salvi i provvedimenti sindacali limitati all’ambito…

Read More

A Matera la musica si fa con la mente

“Saranno presentati nell’ Auditorium Gervasio -giovedì 23 giugno, ore 18,00 – durante la Matera Digital Week i risultati delle ricerche del Laboratorio di Musica Elettronica del Conservatorio Duni/MaterElettrica e del SisInfLab del Politecnico di Bari nel campo dell’Intelligenza Artificiale e dell’informatica musicale. Il nome del progetto è MAI – Musical Artificial Intelligence che porta avanti gli studi sull’evoluzione dell’IA nel contesto della produzione e degli applicativi musicali.” E’ quanto reso noto con un comunicato in cui si legge ancora che: “È uno dei trend tecnologici degli ultimi anni: mettere alla…

Read More

Nessun rimorso anche sul polpaccio di Simone

C’è chi se la scolpisce nel cuore, chi c’è l’ha in testa e la tira fuori quando è il momento di lottare, ricordare e chi se la fa tatuare sul polpaccio. Come ha fatto Simone, che esibisce quella frase di giovani anarchici francesi degli inizi del XX secolo, nota come la banda Bonnot, dal nome dell’operaio Jules Bonnot che lottò contro borghesia e capitalismo, per protestare contro lo sfruttamento operaio. Da qui la frase riportata da Simone :‘’La felicità che mi era negata , avevo il diritto di vivere quella…

Read More

Torna Costantino a La Martella con “Malafemmena’’

Un argomento di stretta attualità, quello dei soprusi, delle violenze e purtroppo dei femminicidi, che “gratta gratta’’ o “scfrucugliando scfrcugliando’’ come si dice con accento napoletano, compare anche nelle canzone. E Costantino Dilillo, scrittore e rettore dell’Università della Terza età e dell’Educazione permanente (Unitep) di Matera ha approfondito e descritto nell’ultimo lavoro ‘’Malafemmena’’ che presenterà venerdì 19 giugno, alle 19.00, al Borgo La Martella. Un evento nell’ambito del programma di celebrazioni dei 70 anni del Borgo. Del libro abbiamo parlato in varie occasioni , come ha fatto il nostro Vito…

Read More

Se n’è andata Vincenza, madre coraggio. Una eredità per tanti

Il coraggio della denuncia, quando non se ne può più, per salvarli dalla spirale della tossicodipendenza.Ed è quello che 40 anni fa fece a Matera mamma Maria Vincenza, denunciando i suoi figli che cominciarono un percorso risolutivo in una comunità terapeutica. Gianni Maragno ricorda il gesto di quella donna, che venne ribattezzata ‘’madre coraggio’’. Un gesto raro, ma che ebbe un seguito anche in altre regioni del BelPaese e a creare i presupposti di una rete di aiuto, ascolto, tra famiglie, volontariato, enti pubblici. Oggi le ‘’tossicodipendenze’’ coinvolgono altre situazioni…

Read More

Morirono di amianto sulle navi. Condannati ammiragli della Marina

Un’altra sentenza attesa, quella su ammiragli della Marina militare italiana, ritenuti responsabili della morte da esposizione all’amianto di personale imbarcato sulle nostre navi. Una vicenda seguita negli anni dall’Aiea, come accade in diverse aree del Paese, per terra, per cielo e per mare come ripeteva un fortunato slogan del passato. Una sentenza, emessa dalla Corte di Appello di Venezia, che ha ribaltato la sentenza di primo grado presso il Tribunale di Padova. Inevitabile che la questione finisca in Cassazione, con le stori di sei vittime di mesotelioma e sei dei…

Read More

Presidente.La vogliamo risolvere la questione delle bufale?

Si susseguono comunicati, prese di posizione,, conferenze stampa, appelli, intervallati dal grido di dolore degli allevatori, costretti a ridurre o a chiudere le stalle e dal muggito delle bufale, che si vedono bistrattate proprio a casa propria, in Campania, dove ‘’ mozzarella e altri prodotti’’ sono diventati un vanto della tipicità locale. Ma la situazione non cambia. Alla Regione non si muove nulla, Tanti faremo e diremo. Ma nei fatti nulla. Si riuniranno un paio di commissioni, convocate dal presidente del consiglio. Ma non si sente la voce imperiosa e…

Read More

“Sauro assolato”, poesie di Nicola Fornabaio

“Sauro assolato“, di Nicola Fornabaio, introduzione di Alfonso Guida, Eretica Edizioni (Buccino, 2022), pag. 92, euro 15.00. In questa plaquette della maturità, “Sauro assolato”, il poeta meridiano Nicola Fornabaio legge “sfortunati poeti russi”. “Lo sai che vivo seduto sulla bocca del vulcano certe volte erutto certe volte frano”. Gioca, intanto, Fornabaio in una porta della casa, varcata già la prima soglia del testo eponimo “Sauro assolato”, per dare “Sulla bocca del vulcano” quale esempio della cadenza e del sentimento del suo versificare. E se nel 2020, il poeta Nicola Fornabaio…

Read More

Giggino o’ rinnegato…ora è buono tutto il contrario di ciò che predicava prima

E dopo Luigi Cesaro, detto Giggino a’ Purpetta, senatore della Repubblica eletto con Forza Italia, la fertile terra del napoletano ha ora prodotto Giggino o’ rinnegato, guarda caso anche lui di nome fa Luigi ma di cognome Di Maio. E si perchè, mentre ascoltavamo le sue parole di commiato dal M5S di cui ha goduto sottolineare che ora non è più primo partito in parlamento, ci sovveniva il refrain di una canzone di quel grande cantautore sempre napoletano che è Edoardo Bennato: “Rinnegato, sei un rinnegato, non ti conosciamo più“. …

Read More