VENERDì 11 MAGGIO 2018
ore 20.30
IAC – Centro Arti Integrate
Via Casalnuovo 154, Matera

A COSA SERVE LA POESIA?

Canti per la vita quotidiana

di e con Gianluigi Gherzi e Giuseppe Semeraro

È l’ultimo atto di questa stagione dei Venerdì allo IAC di Matera.
“Vogliamo chiudere in bellezza, con due grandi artisti, amici. L’ultimo atto non d’addio ma che si fa festa. Abbiamo voluto portare sul nostro palco la poesia che si fa teatro.-scrivono gli organizzatori, che aggiungono:

“Uno spettacolo che interroga la nostra vita quotidiana, la nostra forza nell’essere presenti al presente.
Due voci, due attori poeti rispondono a una domanda: “A cosa serve la poesia?”. Cercano una poesia che serva la vita di ogni giorno, per sanare le ferite e aprire lo sguardo.
Poesia e teatro. Il teatro che abbraccia la poesia come ponte verso le emozioni e le visioni del presente. A cosa serve? Arte, poesia, teatro, come antidoti allo svuotamento dell’esperienza, come segno, traccia e cammino, verso un respiro altro e alto.
Poesia che diventa monologo teatrale, confessione, diario della vita quotidiana, dialogo col pubblico, invettiva, canzone.
Infinito e quotidiano si tengono per mano, tornando a essere canto: delle mattine, dei cibi a tavola, dei tramonti, delle strade della notte. Teatro e poesia che camminano, per le strade del mondo, a cogliere visioni e l’anima di un andare che non si accontenta dei simulacri del presente.
Un viaggio dentro la nostra storia di questi anni, nei luoghi delle grandi città, i quartieri bianchi, le periferie, poi, d’improvviso, l’incontro con l’acqua, il mare, la terra, i cieli, che diventano mentori e compagni di quel viaggio.
“A cosa serve la poesia?”, uno spettacolo e una domanda popolare, allegra, profonda, lieve, sulla necessità dell’umano. La poesia che incontra il teatro dando vita a una parola che stringe tutti: poeti, attori, pubblico, teatri e luoghi che ospitano questo spettacolo.”

Per info: 3343558556, comunicazione@centroiac.com
Prenotazione consigliata

Ingresso: 8 euro