Una festa dello sport per riappropriarsi della città, incontrare chi non si vede da tempo o scoprire come coinvolgere famiglie, forestieri o migranti , persone dalle sensibilità differenti sia la cosa più facile e naturale da fare. E’ il Vivicittà l interessante e aggregante la manifestazione sportiva della Uisp si presenta a Matera , domenica 9 aprile, ricorrenza delle Palme, con le insegne della pace, lungo un percorso che attraverserà il centro per raggiungere il quartiere Piccianello (una delle porte di ingresso della Città) con la consueta formula riservata alla competizione e quella amatoriale o ludico motoria. Per tutti l’opportunità di divertirsi, di relazionarsi con associazioni impegnate nella legalità, solidarietà, sostenibilità, pari e opportunità e altro ancora . Nel corposo comunicato della Uisp che segue i dettagli dell’evento.

LA NOTA DIFFUSA DOPO LA CONFERENZA STAMPA IN MUNICIPIO

Oggi, 6 Aprile 2017, presso la Sala Conferenze “Nelson Mandela” del Comune di Matera ed in concomitanza con quella nazionale, si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione dell’edizione annuale della corsa più grande del mondo, che si svolgerà su percorsi compensati in 41 diverse città italiane, 17 internazionali e 24 istituti penitenziari.
Hanno preso parte all’incontro Raffaello De Ruggieri Sindaco di Matera; Massimiliano Amenta, Assessore allo Sport Comune di Matera;il presidente della Uisp territoriale,Francesco Paolo Grieco. Giuseppe Grilli, USR Basilicata – Ambito Territoriale Matera; Margherita Danzi, Libera Presidio di Matera, Francesco Linzalone, Slow Food Presidio di Matera, Toni Strammiello, società cooperativa sociale Onda Libera, Silvia Caiella, rappresentante dell’ Associazione RisVolta, Antonella Prete, Assessore al Patrimonio, al Verde e all’Igiene.
La corsa, come sempre  suddivisa in Competitiva di 12 km e Passeggiata Ludico-Motoria di 4, partirà da Piazza Vittorio Veneto alle 10,30, per concludersi con le premiazioni finali intorno alle ore 12,30.
Il percorso di gara sarà il seguente:
Partenza: P.zza V. Veneto, via del Corso, via Ridola, via Lucana, Via XX Settembre, via Annunziatella, via Marconi, via Piemonte, via Umbria, via Sicilia, via Cererie, via Rosselli, via Stigliani, via XX Settembre, P.zza Vittorio Veneto Arrivo.
Per la gara COMPETITIVA sono previsti nr. 3 giri (Km 12).
Per la passeggiata LUDICO-MOTORIA è previsto nr. 1 giro (Km 4).
Nel mentre, come preannunciato, si svolgeranno diverse iniziative a tema con lo spirito della giornata, curate dagli operatori Uisp di Matera e da varie associazioni a sostegno delle attività del Comitato o comunque impegnate in tematiche di ampio respiro.
In primis, corsa nella corsa, per il primo anno avrà luogo, esclusivamente per quanto concerne la città di Matera, la “Race Against Racism”.
L’iniziativa, curata dai responsabili locali del Progetto “Sportantenne – Fami”, nato da una collaborazione tra Uisp e U.N.A.R. ( Unità Nazionale Antidiscriminazioni Razziali ), consiste in una corsa a squadre composte da studenti di istituti superiori e rifugiati politici, con l’obiettivo di dire NO al Razzismo.
Di sotto il video di lancio dell’iniziativa:

Al di fuori dell’ambito prettamente sportivo ma comunque in piena sintonia con lo spirito della manifestazione, saranno presenti in Piazza:
L’ Associazione “Risvolta”, a sostegno delle differenze e primo punto di riferimento della Comunità LGBT ( Lesbiche, Gay, Bisex, Trans ), esporrà nel suo punto informativo la carta europea dei diritti delle donne nel mondo dello sport;
la Cooperativa “Onda Libera”, insieme al Comitato Uisp di Matera ed all’ associazione ” La Luna al Guinzaglio”, nell’ambito del progetto “Museo Libero” (Servizio dedicato a tutti i cittadini per sperimentare l’immaginazione come approccio innovativo alla fruizione e alla tutela del bene comune, nello specifico la spiaggia di Scanzano Jonico, confiscata alla mafia e gestita dalla cooperativa Onda Libera ) , presenteranno la mostra “Il Salone dei Rifiutati”, tramite una serie di laboratori camminati aperti a tutti alla riscoperta di dettagli che spesso passano inosservati;
gli studenti della Consulta Studentesca, insieme ai colleghi del Liceo Artistico Statale “Carlo Levi” di Matera, si esibiranno in una serie di esposizioni di graffiti e disegni vari;
gli operatori del Centro Estivo Uisp di Matera organizzeranno alcuni laboratori di animazione ludici ed artistici per i più piccoli;
l’associazione “Libera” ed il “Collettivo Donne” di Matera, infine, esporranno i loro stand per mettere i cittadini interessati a conoscenza  delle proprie attività.
Piazza Vittorio Veneto, però, non andrà a convogliare tutte le attività della giornata, che si svolgerà in contemporanea nel Parco Comunale del Boschetto “Papa Giovanni Paolo II” a partire dal giorno precedente.
L’8 e 9 Aprile, infatti, la Condotta “Slow Food” di Matera, con il patrocinio del Comune di Matera, ha deciso di invitare tutti al PIC NIC AL BOSCHETTO da festeggiare l’8 e 9 aprile in occasione dello SlowFood Day, celebrato in tutte le condotte dove Slow Food ha una sede in Italia e in 150 paesi del mondo.  
Infatti lo slogan di questa settima edizione è VOLER BENE ALLA TERRA  per la quale la condotta di Matera ha invitato altre associazioni (Legambiente , CNA, boy scout del CNGEI) che condividono le medesime finalità e sottolineano la necessità di essere attenti  all’equilibrio precario del pianeta adottando stili di vita più sani e rispettosi.
Sempre sul “Boschetto”, a partire dalla ore 9 della Domenica , nello spirito dei corretti stili di vita rientra anche il Torneo di Minibasket UISP – Fip Basilicata a 5 Squadre(“Virtus Matera”, “Athena Club Montescaglioso”, “Polisporting Grassano”, “Gravina” e “Castellaneta”.), mirante a creare un sano connubio tra vita all’aperto, attività motoria e cibi sani, completando così il programma delle due giornate.
A sostegno delle tematiche connesse all’ambiente, anche durante il “Vivicittà” sarà ribadita la Campagna Uisp 2017 “Luoghi in Azione”, mirante a costruire ponti e relazioni dirette tra le persone affinché le attività sportive non si consumino in ambienti chiusi ed opprimenti ma permettano il reintrecciarsi di centri e periferie e di spazi naturali ed urbani.
E’ questo il messaggio con cui la Uisp lancia la propria mission, con un occhio di rigurdo alle donne ed ai loro diritti, e “Vivicittà” di certo rappresenta la vetrina ideale per consentire un appropriata ed adeguata diffusione delle informazioni a tal riguardo.