Quante volte Tommaso, che ha lasciato nel cuore di famigliari e amici, un grande vuoto e un indelebile ricordo, ha tifato Matera sugli spalti dello stadio ” Franco Salerno – XXI Settembre” o seguito, quando poteva, la squadra in trasferta? Era tra gli amici della curva, portando con sè il giovane figlio Emanuele, gioendo per i successi dei biancoazzurri e imprecando se il risultato non veniva, ma con la fiducia che ”la prossima volta” ci saremmo rifatti. E i tifosi, i calciatori del Matera hanno voluto ricordarlo all’inizio della gara con il Rende, domenica 8 aprile, con un omaggio floreale alla moglie Giacinta e al figlio Emanuele, abbracciati idealmente con un lungo applauso e un ritmato coro ” Tommaso, uno di noi”,chè salito sin sugli spalti della gradinata tra bandiere, il roteare di sciarpe e uno striscione di 20 metri, sul quale era scritto : ”Nelle grandi battaglie della vita il primo passo verso la vittoria è la voglia di vincere…Tommy r.i.p” . Un riposa in pace (r.i.p) salutato dagli applausi e dal rammarico di non poterlo ricordare con una vittoria. I biancazzurri ce l’hanno messa tutta,ma alla fine si è imposta la squadra calabrese del Rende (aveva vinto 2-0nel girone di andata) con un goal di Gigliotti nel secondo tempo. Una partita che il Matera avrebbe potuto chiudere a proprio vantaggio, ma imprecisione, sfortunata e qualche errore di troppo hanno portato a una sconfitta immeritata. C’è tempo per tornare alla vittoria. Tommaso tifa dal Paradiso dei tifosi per i colori biancoazzurri. Ci sono i play off e vale quanto hanno scritto i suoi amici sullo striscione ”… il primo passo verso la vittoria è la voglia di vincere. R.I.P”.