Non bastavano i mondiali di calcio in Russia senza gli azzurri e con il rischio che possano, padroni di casa a parte, vincere di nuovo i tedeschi.

Non bastava il rinvio, probabilmente a settembre, del torneo internazionale di calcio under 16 ‘’ Gaetano Scirea’’.

C’è anche il Matera calcio che preoccupa e non poco tifosi e appassionati di pallone giocato e parlato, viste le difficoltà in cui versa la società dopo un’annata contrassegnata da errori gestionali che ci hanno fatto perdere ai punti…i rapporti con gli organismi federali.

Sul campo qualche soddisfazione era venuta, lasciando l’amaro in bocca per quello che sarebbe potuto accadere. Niente play off e play out evitati sul filo di lana. La serie “B’’ resta nel cassetto e l’anno prossimo ci attende il derby con il Potenza . Ma senza una svolta, con l’apporto di nuova linfa il pallone a Matera rischia di rotolare negli spogliatoi.

Un copione già visto con altre esperienze portate avanti in solitario o quasi da presidenti “mecenati’’ che dopo aver investito ed essersi esposti non poco, in attesa di ritorni imprenditoriali, hanno chiesto aiuto alla città. Alcuni hanno passato la mano, altri sono riusciti a lanciarsi in un nuovo progetto. Ma il fiato è rimasto corto.

A suonare la carica è il consigliere Augusto Toto, con una sola maglia…quella biancazzurra, primo firmatario con altri di un ordine del giorno che investe il consiglio comunale.

Serve a dare ossigeno ai tentativi, improntati alla buona volontà, portati avanti da tifosi con sottoscrizioni o abbonamenti per dare un futuro al calcio cittadino. Serve una cordata di imprenditori, che metta mano al portafogli e alla coscienza. E passione, che vada oltre la richiesta di ritorni trasversali da chiedere alla politica che in passato ha svolto azioni mediatrici, per salvare sia pure temporaneamente questa o quella situazione.

Ma forse servirà la benedizione della Madonna della Bruna, Protettrice di Matera, e prima tifosa dei colori biancoazzurri.

Al Signor Sindaco del Comune di Matera
Al Presidente del Consiglio Comunale
Al Segretario Generale

Matera, 12 giugno 2018

Ordine del Giorno
Oggetto: attivazione di tutte quelle iniziative utili a preservare il
patrimonio di storia sportiva del Matera Calcio.

Premesso che
• Il calcio e lo sport in genere sono volano di cultura, stimolano i tifosi, in quanto cittadini, a visitare città e realtà favorendo il turismo e tutti i meccanismi socio economici correlati;
• Nella Città di Matera il calcio è, da sempre, tra gli sport più seguiti e più praticati sia a livello dilettantistico che professionistico;
• per blasone, risultati e storia sportiva, il Matera Calcio rappresenta indubitabilmente il fiore all’occhiello dell’intero movimento calcistico cittadino e regionale e, quindi, proprio per questo deve essere certamente considerato come un bene comune di tutta la cittadinanza ;
• la tifoseria materana si è sempre distinta, nel panorama nazionale, per passione, correttezza e attaccamento ai colori sociali, e che la dinamica associativa spontanea che si è sviluppata attorno alla passione sportiva per la squadra biancazzurra, è stata, negli anni, un elemento positivo e utile alla crescita ed alla promozione culturale dei valori sociali e sportivi nella nostra città;

Considerato che

• negli ultimi mesi le vicende societarie del Matera Calcio sono state motivo crescente di preoccupazione per tutto l’ambiente;
• che le varie proprietà che si sono succedute, hanno oggettivamente eroso il patrimonio di credibilità conquistato negli anni di storia del calcio materano e mortificato e svilito la passione sportiva di tantissimi concittadini;
• le poche informazioni disponibili evidenziano una carenza oggettiva di chiarezza e trasparenza, elementi indispensabili al recupero della necessaria unità di intenti da parte dell’intero ambiente sportivo materano;
• è comunque auspicabile, un coinvolgimento concreto e fattivo di operatori economici del nostro territorio utile se non necessario per garantire ancor di più un futuro roseo del Matera Calcio;
• siamo ormai alle porte di un evento mediatico eccezionale e di rilievo internazionale come quello di Matera Capitale della Cultura per 2019 e non dobbiamo dimenticare che il calcio è anche cultura;

TANTO PREMESSO E CONSIDERATO

Il Consiglio Comunale di MATERA

INVITA
Il Sindaco e la Giunta,

• nel rispetto delle funzioni istituzionali e delle normative in materia, ad attivare ogni iniziativa utile a preservare il patrimonio di storia sportiva del Matera Calcio;
• a monitorare con attenzione l’evoluzione delle operazioni societarie in corso, attivando celermente un’ interlocuzione con la proprietà o con chi la rappresenta in questo momento delicato, esprimendo la piena disponibilità dell’Ente a fare tutto quanto di competenza per stimolare e motivare l’imprenditoria locale e dimostrare che la storia e l’orgoglio di questa città esistono ancora e che sono solide basi su cui poter costruire il futuro.

I Consiglieri Comunali sottoscrittori dell’ordine del giorno sono:
Augusto Toto ( promotore )
Angelo Montemurro
Marco D’Andrea
Daniele Fragasso
Eustachio Di Lena
Mario Morelli
Giuliano Paterino
Angelo Sardone
Michele Paterino
Gianfranco De Mola