Il libro “Vincere tutto- – La PVF Latte Rugiada Matera 1992/1993: la stagione dei record”, scritto da Mario Giordano e Claudio Amendolagine’’ è uscito prima di Natale e il 4 gennaio toccherà alla Città dei Sassi, alle 18.00, a Palazzo Lanfranchi, ricordare gli anni formidabili della squadra biancoverde portata avanti dal compianto Salvatore ‘’ Toruccio’’ Bagnale grazie anche al supporto di un grande pubblico (come non ricordare il capo tifoso Augusto Toto) ,  con la sponsorizzazione di un grande gruppo imprenditoriale e di un giovane manager come Michele Uva dalla futura brillante carriera. Anni formidabili, che il libro, stampato dalla Editrice Extempora, rinverdirà dopo 25 anni…che sembra ieri, per aver vissuto da cronista successi rimasti nell’albo d’oro dello sport lucano, E già perché i titoli continentali ed europei di squadra li hanno conseguiti le ragazze di Barbieri, Barbolini per citare alcuni dei tecnici che hanno guidato le panchine iridate. A ricordarci quelle gesta la campionissima Consuelo Mangifesta, autrice della prefazione, che in una sola stagione cucì sulle maglie Campionato, Coppa Italia e Coppa dei Campioni. Insomma tutto che c’era da vincere. E la formidabile schiacciatrice, oggi con un ruolo preciso di addetta alla relazioni esterne nella Federvolley oltre che affermata commentatrice televisiva, a Matera collezionò quattro scudetti, tre coppe Italia e due coppe dei campioni. Gesta  descritte, lo ricordiamo per dovere di cronaca, in una pubblicazione del compianto Vittorio Sabia e in un videocassetta realizzata da VideoUno Matera con foto e sequenze, lo ricordiamo, di tante trasferte …obbligate come quelle a Santeramo in colle ( Bari) perché il nostro palazzetto (non si chiamava ancora PalaSassi, con la S maiuscola..) non era omologato per le gare di coppa. Amarcord doveroso, e con il calcio finito nel pallone…, tra inviati di testate sportive nazionali ed europee che ritenevano, e non a torto, Matera come una città pugliese. Ma qui scantoniamo nella politica e nei desiderata…Con “Vincere Tutto’’ un omaggio a una leggenda, visto che il volley femminile, almeno ad alti livelli, è scomparso o quasi. Il  Libro è disponibile  in libreria oltre che sui portali di acquisti on line .Alla serata materana, organizzata dall’Asd  Running Matera all’interno del progetto “Mens sana in corpore sano”, parteciperanno Giorgia Mele figlia di Stefano che seguì la marcia trionfale della Pvf, e  l’assessore comunale allo sport Adriana Poli Bortone.  Palla sotto rete con la scrittrice Tiziana D’Oppido che dialogherà con gli autori.